Università di Parma: la didattica nel secondo periodo dell’anno accademico

30

Delibere all’unanimità di Senato Accademico e CdA con disposizioni in vigore fino al 5 marzo. Lezioni in modalità mista, con una graduale ripresa dell’attività in presenza per il primo anno dei corsi, garantendo la possibilità di seguire le lezioni a distanza per gli studenti impossibilitati a spostarsi

PARMA – Lezioni erogate in modalità mista, con una graduale ripresa dell’attività in presenza che interesserà esclusivamente gli insegnamenti del primo anno dei corsi di studio, nel rispetto degli standard di sicurezza e garantendo comunque la possibilità di seguire le lezioni a distanza per chi non potrà a spostarsi dalla propria residenza. Sono solo alcuni dei contenuti delle delibere assunte all’unanimità da Senato Accademico e Consiglio di Amministrazione dell’Università di Parma sulle modalità di svolgimento dell’attività didattica nel secondo periodo dell’anno accademico 2020-2021, con disposizioni in vigore fino al 5 marzo 2021.

Le delibere recepiscono il DPCM del 14 gennaio, la nota del Ministro dell’Università e della Ricerca del 19 gennaio e le decisioni adottate il 25 gennaio dalla Conferenza Regione-Università in tema di organizzazione delle attività didattiche e delle attività curriculari degli Atenei emiliano-romagnoli.

«L’idea di fondo che guida queste misure – commenta il Rettore Paolo Andreiè quella di realizzare un sistema “misto”, con attività in presenza e a distanza, che sia il più efficace possibile. Come abbiamo fatto fino ad oggi, vogliamo garantire nella massima misura possibile la tutela del diritto allo studio e delle pari opportunità per tutte le persone che fanno parte della nostra comunità universitaria, avendo peraltro ben presente la necessità di adottare tutte le precauzioni imposte dall’evoluzione del quadro pandemico. Sono consapevole delle difficoltà che purtroppo, ormai da tempo, siamo chiamati ad affrontare, ma sono certo che sapremo superarle con impegno e responsabilità. Per questo motivo ringrazio le studentesse, gli studenti, il personale docente, tecnico e amministrativo del nostro Ateneo per lo sforzo corale che stiamo profondendo».

«L’intento è quello di favorire gradualmente la ripresa, secondo le modalità consentite dall’emergenza e nel massimo rispetto delle norme di sicurezza, della vita di relazione “in presenza” che costituisce l’essenza dell’esperienza universitaria – aggiunge la Pro Rettrice alla Didattica a Servizi agli studenti Sara Rainieri e nello stesso tempo di garantire a tutti gli studenti la possibilità di proseguire il loro percorso anche da remoto se ci sono limitazioni negli spostamenti. Tutto questo, naturalmente, nella speranza di poterci muovere verso un’attività “in presenza” sempre più massiccia, pur nella consapevolezza che l’evoluzione dell’emergenza richiede cautela e gradualità».

LEZIONI

Le lezioni saranno erogate in modalità mista, con una graduale ripresa dell’attività in presenza che interesserà, fino al 5 marzo 2021, esclusivamente gli insegnamenti del primo anno dei corsi di laurea, laurea magistrale e laurea magistrale a ciclo unico e gli insegnamenti dei corsi con un ridotto numero di studenti nell’ambito della formazione di terzo ciclo e dell’alta formazione. Le lezioni in presenza si terranno, ove possibile, all’interno delle aule universitarie di maggiore capienza e nel rispetto degli standard di sicurezza, ferma restando la possibilità di seguire le lezioni a distanza per gli studenti impossibilitati a spostarsi dalla propria residenza.

Sui siti web dei Dipartimenti saranno disponibili tutte le informazioni sulle lezioni del secondo periodo (modalità di svolgimento, data di inizio delle lezioni, orari, ecc.).

ESAMI

Gli esami saranno garantiti agli studenti in modalità a distanza, ma ci sarà la possibilità di svolgerli anche in presenza quando la numerosità degli studenti e la disponibilità degli spazi garantiscano il pieno rispetto delle misure di sicurezza.

I Dipartimenti sono invitati a prevedere, nel mese di aprile 2021, una sessione straordinaria di esami di profitto aperta a tutte le tipologie di studenti.

SESSIONI DI LAUREA

Le sessioni di laurea per i corsi di primo livello si svolgeranno esclusivamente a distanza, con la presenza, di norma, in sede dell’intera commissione. Le sessioni di laurea per i corsi di secondo livello si svolgeranno in presenza, verificata la disponibilità dello studente a partecipare, quando la numerosità dei laureandi lo consenta e compatibilmente con la disponibilità degli spazi necessari; in caso contrario si svolgeranno a distanza per la fase di discussione della tesi, con presenza, di norma, in sede dell’intera commissione.

I Dipartimenti sono invitati a organizzare sessioni di laurea nel mese di aprile 2021, eventualmente come prolungamento delle sessioni di marzo 2021, per consentire ai laureandi di conseguire il titolo finale nell’ultima sessione utile dell’anno accademico 2019/2020. Di conseguenza il termine di iscrizione ai corsi di laurea magistrale da parte degli studenti iscritti sotto condizione di laurea nell’anno accademico 2019/2020 è posticipato dal 31 marzo 2021 al 30 aprile 2021.

RICEVIMENTO DEGLI STUDENTI

Il ricevimento degli studenti potrà svolgersi sia in presenza sia a distanza, previo appuntamento con il docente e con cadenza almeno settimanale.

TIROCINI

I tirocini interni ed esterni, anche presso enti e imprese estere, si svolgeranno in presenza o a distanza, a seconda della valutazione dei Direttori di Dipartimento, di concerto con i Presidenti dei Consigli di Corso di Studio e i Tutor di aziende/enti/aziende sanitarie eventualmente coinvolti, nel rispetto delle indicazioni tecniche e operative definite dalle Linee guida per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative approvate dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. Le stesse modalità si applicheranno ai tirocini professionali, sia all’interno del percorso di studio sia successivamente a esso, dove previsti per l’abilitazione all’esercizio della singola professione, previo parere dell’Ordine Professionale interessato.

LABORATORI

I laboratori didattici obbligatori si svolgeranno in presenza, dove possibile e nel rispetto degli standard di sicurezza.

BIBLIOTECHE E SALE STUDIO

L’accesso alle biblioteche e alle sale studio, oltre che per il prestito e la consultazione su appuntamento, sarà gradualmente ripristinato nel rispetto dei protocolli di sicurezza a partire da febbraio 2021.

Foto dal sito dell’Università di Parma