Università di Parma: il 18 dicembre webinar sul Pubblico Ministero Europeo

63

Alle 14.30. Organizzato dal Centro Studi in Affari Europei e Internazionali – CSEIA dell’Università nell’ambito del progetto “Osservatorio Permanente della Legalità”

PARMA – Venerdì 18 dicembre è in programma il secondo di una serie di due webinar sul rapporto fra processo di integrazione europea e materie penalistiche e sulle ricedute degli atti giuridici dell’Unione Europea nel contesto italiano organizzati dal Centro Studi in Affari Europei e Internazionali – CSEIA dell’Università di Parma nell’ambito del progetto Osservatorio Permanente della Legalità, co-finanziato dalla Regione Emilia-Romagna e volto a diffondere buone prassi amministrative in tema di prevenzione e contrasto della criminalità organizzata, della corruzione e del riciclaggio.

L’appuntamento, dal titolo L’impatto del Pubblico Ministero Europeo sull’ordinamento nazionale: esigenze di coordinamento e controlli giurisdizionali, è previsto alle 14.30.

Dopo i saluti di Monica Cocconi, Delegata del Rettore per anticorruzione e trasparenza e responsabile scientifica dell’Osservatorio Permanente Legalità dell’Università di Parma, e di Laura Pineschi, Direttrice di CSEIA, interverranno Nicola Canestrini, avvocato del foro di Rovereto, Francesca Ruggieri, docente di Diritto Processuale Penale all’Università dell’Insubria, e Lorenzo Salazar, Sostituto Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Napoli, punto di contatto della Rete giudiziaria europea in materia penale e corrispondente nazionale di Eurojust.

L’incontro sarà introdotto da Fabio Cassibba, docente di Diritto penale all’Università di Parma, e moderato da Elia Minari, coordinatore dell’Osservatorio Permanente Legalità.

I seminari sono aperti alla partecipazione di magistrati, avvocati e altri professionisti e sono stati accreditati, ai fini della formazione professionale continua, dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Parma con il riconoscimento di 3 crediti formativi.

Per iscriversi e ottenere il linkdi partecipazione, o per eventuali chiarimenti, occorre inviare una e-mail all’indirizzo cseia.webinars2020@gmail.com.Il numero massimo di partecipanti a ciascun webinar è di 200 persone.