“Una settimana con Dante” tra letture e approfondimenti

36
Modena, Palazzo Comunale

Lunedì 21 marzo, alle 16.30, nella chiesa di San Giovanni, “Letture dal Purgatorio”, primo appuntamento del ciclo che la Società Dante Alighieri dedica al poeta

MODENA – Prende il via lunedì 21 marzo, Giornata mondiale della poesia, “Una settimana con Dante”, il ciclo di letture, conferenze e visite guidate che la Società Dante Alighieri di Modena dedica al poeta, a ideale conclusione delle celebrazioni per i 700 anni dalla morte. Gli appuntamenti sono a ingresso libero, nel rispetto delle misure di sicurezza anti Covid.

La rassegna, che ha il patrocinio del Comune di Modena, si apre lunedì 21 marzo, alle 16.30, nella chiesa di San Giovanni (in via Emilia centro) con la lettura di brani dal Purgatorio intitolata “Virtù di Maria”, a cura di Giulio Antonio Borgatti. L’iniziativa prosegue martedì 22 marzo, sempre alle 16.30 nella chiesa di San Giovanni, con una lettura della Divina Commedia a più voci, a cura del comitato di Modena dell’Associazione in collaborazione con gli studenti del liceo classico Muratori-San Carlo.

Mercoledì 23 marzo, alle 16.30, nella sede dell’Accademia di Scienze, lettere e arti (in viale Vittorio Emanuele) si tiene la conferenza “La Commedia e la memoria della vita terrena: la violenza della storia, l’esilio e la poesia”, a cura di Roberta Cavazzuti. Nella stessa sede, giovedì 25 marzo, alle 16.30, si svolge anche la conferenza intitolata “Natura e arte nella Commedia dantesca”, una conversazione tra Alberto Bertoni e Giorgio Zanetti che celebra il Dantedì, la Giornata nazionale dedicata a Dante e alla sua opera.

La rassegna prevede anche, giovedì 24 marzo, alle 10, una visita guidata nella Gipsoteca Graziosi, a Palazzo dei Musei, a “Un progetto per Dante”, esposizione del bozzetto e dei disegni preparatori di Giacomo Masi e Giuseppe Graziosi, tra il 1895 e il 1900, per un monumento in marmo dedicato al genio e alla gloria del poeta che non fu mai realizzato.

La Settimana per Dante si conclude sabato 26 marzo, alle 16.30, di nuovo nella chiesa di San Giovanni, con un’intervista impossibile a Dante, a cura del gruppo teatrale Lo Spazio, con la regia di Valentina Borgatti.