Un cattolichino il nuovo Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri

61

Teo Luzi nato a Cattolica 61 anni fa corona 42 anni di carriera

CATTOLICA (RN) – Il sindaco Gennari, a nome dell’intera comunità, si complimenta con il nuovo comandante generale dell’Arma dei Carabinieri: “Il Governo ha individuato in Teo Luzi la nuova guida dell’Arma dei Carabinieri. Sapere che sarà un Cattolichino a guidare la Benemerita nei prossimi anni, inorgoglisce me e tutta la comunità.

Essere a capo della gloriosa forza di polizia bicentenaria Italiana, è un riconoscimento immenso ad una carriera impeccabile, una responsabilità ed un onore che poche persone hanno nella vita. Non ho avuto ancora modo di conoscerlo personalmente, mi dicono che nonostante gli anni passati al servizio del paese lontano dalla Riviera non abbia perso l’accento, che sia un militare tutto d’un pezzo ma con l’affabilità e la semplicità di spirito che contraddistingue le persone di queste parti.”

Tutta la comunità si augura di poterlo salutare ed onorare di persona una volta insediato – aggiunge Gennari – “spero di porgergli gli auguri personalmente al più presto. Oggi mi sono sentito con gli Onorevoli Sarti e Croatti ai quali ho chiesto di passargli personalmente gli auguri della città per il nuovo incarico”.

Note su Teo Luzi:

Nato a Cattolica (RN), 61 anni, sposato e con una figlia, Luzi ha intrapreso la carriera militare nel 1978, frequentando i corsi dell’Accademia Militare di Modena e della Scuola di Applicazione Carabinieri in Roma. Dal 6 settembre 2018, è Capo di Stato Maggiore del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri in Roma.

Laureato in Giurisprudenza, in Scienze Politiche, in Scienze Internazionali e Diplomatiche e in Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna, ha frequentato il 117° Corso Superiore di Stato Maggiore ed il 1° Corso Superiore di Stato Maggiore Interforze, nonché, da Generale di Brigata, la 64^ Sessione IASD presso il Centro Alti Studi della Difesa in Roma. Ha conseguito i Master in “Scienze Strategiche” e in “Strategia Globale e Sicurezza”.

Nei gradi di Tenente e Capitano, è stato Comandante di Plotone presso il 2° Battaglione della Scuola Sottufficiali Carabinieri di Firenze, Comandante del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Roma – Piazza Venezia, Comandante del Nucleo Operativo e Comandante della Compagnia Carabinieri Roma – Centro, nonché Comandante del Nucleo Informativo del Gruppo Carabinieri di Roma in sede vacante e Capo Ufficio Comando del Comando Provinciale Carabinieri di Roma.

Da Ufficiale Superiore, nei gradi di Maggiore e Tenente Colonnello, ha ricoperto gli incarichi di Capo Sezione presso l’Ufficio Logistico e di Capo Ufficio Bilancio del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, di Capo Cellula G4 nell’ambito della missione “Multinatinal Specialized Units” in Sarajevo, nonché di Comandante Provinciale Carabinieri di Savona.

Con il grado di Colonnello, ha retto gli incarichi di Capo Ufficio Armamento ed Equipaggiamenti Speciali e di Capo del VI Reparto del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, nonché di Comandante Provinciale Carabinieri di Palermo.

Da Ufficiale Generale, ha ricoperto nuovamente la carica di Capo del VI Reparto, di Capo del IV Reparto e Ispettore Logistico del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, nonché di Comandante della Legione Carabinieri Lombardia in Milano.