Ubriaco al volante, denunciato dopo il tamponamento

30

L’automobilista 47enne coinvolto in un incidente in via Emilia ovest che ha interessato tre veicoli. Ferite lievi per un 23enne e un 17enne. Sul posto la Polizia locale

polizia- municipaleMODENA – Aveva un tasso alcolico oltre tre volte il consentito un automobilista 47enne denunciato dalla Polizia locale di Modena dopo un tamponamento in cui sono rimasti anche lievemente feriti due giovani, di cui uno minore. L’incidente stradale, che ha coinvolto in tutto tre veicoli, è avvenuto poco dopo le 17 di sabato 6 febbraio in via Emilia ovest, all’altezza del cavalcaferrovia della Madonnina.

Secondo la prima ricostruzione dell’Infortunistica, l’uomo, originario dell’Albania e residente in città, stava viaggiando in direzione della periferia con la sua Mercedes 180 quando, per ragioni in corso di accertamento, ha urtato un’Opel Astra che lo precedeva, condotta da un 24enne ghanese, residente sempre a Modena; l’Astra è a sua volta terminata contro una Lancia Musa, guidata da una 50enne modenese, che procedeva nella stessa direzione di marcia.

Sul posto sono intervenute le pattuglie del Comando di via Galilei, che hanno avviato i rilievi e hanno effettuato gli accertamenti con l’alcoltest; dall’esame è stato riscontrato lo stato di alterazione del 47enne, con un tasso superiore a 1,5 grammi per litro (il limite è 0,5). All’uomo, quindi, è stato contestato il reato definito dall’articolo 186 del Codice della strada; inoltre, gli è stata ritirata la patente e la Mercedes, di sua proprietà, è stata sottoposta a sequestro amministrativo.

Sarà ora l’Autorità giudiziaria a decidere in quale misura applicare la sanzione penale a carico dell’automobilista (l’ammenda prevista va da 1.500 a 6mila euro) ed eventuali sanzioni accessorie, la detrazione dei punti e la durata della sospensione del documento di guida da uno a due anni.

In via Emilia ovest è arrivata anche un’ambulanza del 118, che ha accompagnato il conducente della Opel, un 24enne, e il suo passeggero, un 17enne, all’ospedale di Baggiovara: la prognosi dei sanitari è per entrambi di pochi giorni.