Turandot, Don Giovanni e l’Elisir per bambini nella stagione d’opera 2020 del Teatro Galli

RIMINI – Turandot e Don Giovanni sono i titoli della Stagione d’Opera 2020 del Teatro Galli. Da Giacomo Puccini a Wolfgang Amadeus Mozart il viaggio nel mondo del melodramma si completa con L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti presentato in una versione per i più piccoli. Prosegue il percorso delle coproduzioni con i Teatri di Tradizione dell’Emilia Romagna, una programmazione di qualità che, già dalle prime due annualità, si presenta con le giuste credenziali verso l’auspicabile riconoscimento del Teatro Amintore Galli come Teatro di Tradizione.

Ultimo capolavoro di Giacomo Puccini ispirato alla fiaba orientale di Gasparo Gozzi, Turandot va in scena (27 e 29 marzo) nell’allestimento immaginato da Giuseppe Frigeni che firma regia, scene, luci e coreografia per uno spettacolo realizzato dal Teatro Comunale di Modena e coprodotto dal Teatro Galli di Rimini con il teatro Regio di Parma e il Municipale di Piacenza. Sul palco gli interpreti dell’opera saranno France Dariz (Turandot), Calaf (Carlo Ventre), Vittoria Yeo (Liù), Fabio Previati (Ping), Roberto Covatta (Pang), Matteo Mezzaro (Pong), Paolo Antognetti (Altoum), Giacomo Prestia (Timur) e Benjamin Cho (Un mandarino). Con Matteo Beltrami sul podio della Filarmonica dell’Opera Italiana ‘Bruno Bartoletti’ coinvolti anche i cori di Modena e del Teatro Municipale di Piacenza e le voci bianche del Teatro Comunale di Modena.

Nuovo l’allestimento del Don Giovanni (4 e 6 dicembre) con Antonio Greco sul podio dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini e il debutto registico di Luca Micheletti, giovane artista dal talento multiforme che alle esperienze di regista e di attore affianca il recente e acclamato esordio come cantante d’opera. Lo spettacolo in scena al Teatro Galli nasce da una coproduzione con il Teatro Alighieri di Ravenna e il Ravenna Festival, a conferma di quella rete fruttuosa di collaborazione tra i teatri della nostra regione.

Elisir d’amore. Una fabbrica d’idee (15 maggio) è l’opera destinata ai più piccoli. Traguardo della XIII edizione di Opera Domani che vede la partecipazione attiva del pubblico alla rappresentazione, con bambini e ragazzi che intervengono durante lo spettacolo. Avviato già lo scorso ottobre a Rimini attraverso una serie di incontri didattici, lo spettacolo su musiche di Gaetano Donizetti sfocerà nello spettacolo allestito al Teatro Galli. Firma Manuel Renga la regia dello spettacolo con le scene e i costumi di Aurelio Colombo, con i cantanti dell’As.LiCo, con l’Orchestra 1813 e, soprattutto, con l’attenzione rivolta al pubblico di domani.

La prevendita per Turandot avrà inizio sabato 15 febbraio alla biglietteria del teatro Galli (Piazza Cavour 22), dalle 10.00 alle 14.00, successivamente dal martedì al sabato dalle 10.00 alle 14.00 e il martedì e il giovedì anche dalle 15.00 alle 17.30.
Le prenotazioni telefoniche (al nr. 0541.793811) si accetteranno a partire da mercoledì 19 febbraio in poi, esclusivamente nella fascia oraria dalle 12.00 alle ore 14.00 e compatibilmente con la disponibilità di posti.
Biglietti da 8 a 67 euro. Tutte le informazioni http://www.teatrogalli.it/it/opera