Truffe tramite messaggi whatsapp, sms ed email

5

L’amministrazione scende in campo con nuovi video per prevenire e contrastare i tentativi di raggiro. Spot in tv, su radio e giornali locali da mercoledì 11 maggio e fino a luglio 2022 cura del Comune di Ferrara

FERRARA – “Pillole informative” a supporto della “Campagna di prevenzione e contrasto delle truffe agli anziani” quelle che verranno diffuse tramite Tv e canali social a partire da mercoledì 11 maggio e fino all’8 luglio 2022 a cura dell’assessorato alle Politiche sociali del Comune di Ferrara. La nuova iniziativa – che rientra nell’ambito della più ampia campagna di informazione, prevenzione e supporto contro le truffe – è stata presentata lunedì 9 maggio 2022 nella residenza municipale. All’incontro con i giornalisti cono intervenuti l’assessore Cristina Coletti, la dirigente del Settore Servizi alla Persona Alessandra Genesini ed Elisa Navaro dello staff del settore Servizi alla persona.

“Questo ulteriore tassello di campagna di prevenzione – ha sottolineato l’assessore Cristina Coletti – è mirato in particolare a mettere in guardia e a fornire strumenti immediati e facilmente attuabili di difesa contro alcune delle forme più subdole e sempre più diffuse di raggiro, che utilizzano gli strumenti informatici. Ecco allora i tre video informativi, studiati appositamente per veicolare con semplicità ed efficacia messaggi di cautela e di difesa contro i tentativi di truffa e furto d’identità fatti tramite messaggi telefonici, whatsapp e posta elettronica”.

Gli spot televisivi andranno in onda su Telestense con tre passaggi al giorno, che si alternenanno a giorni alterni nella fascia oraria più seguita dagli ultra sessantenni, tra le 19 e le 23. I video saranno affiancati da spot radiofonici sulle reti locali di Radio Dolce Vita e Radio Sound (con messa in onda tutti i giorni tra le 19 e le 23), da messaggi informativi sulla stampa locale (La Nuova Ferrara, Il Resto del Carlino di Ferrara, il quotidiano online estense.com) e con post sui social network, con pubblicazioni 4 volte a settimana sui canali Instagram, Facebook e Youtube del Comune di Ferrara allo scopo di raggiungere in modo capillare non solo le persone anziane ma anche i più giovani e i caregiver, che possono costituire utile veicolo di informazioni e consiglio per gli anziani.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori – L’Amministrazione Comunale di Ferrara, attraverso l’Assessorato alle Politiche Sociali, con un contributo da parte del Ministero dell’Interno per l’importo di € 43.803,00, resi disponibili tramite la Prefettura, ha realizzato una campagna di comunicazione per aiutare gli anziani a riconoscere le possibili situazioni di pericolo che potrebbero sottoporli al rischio di condotte illecite e raggiri da parte di malintenzionati.

La campagna contiene suggerimenti e precauzioni per prevenire e scongiurare le truffe, spiegati con linguaggio semplice ed immediato, che avverta del pericolo su tematiche quali, furti, scippi, borseggi, truffe e raggiri presso la propria abitazione, al telefono, agli sportelli automatici di banca e posta, suggerimenti per usare in tutta sicurezza internet, ecc. Sono, inoltre, evidenziati i riferimenti per chiedere aiuto o informazioni e consigli: telefono e recapiti dello Sportello Sociale Unico Integrato, attivato dal Comune e da ASP all’interno della Cittadella della Salute di corso Giovecca, e Forze dell’Ordine.

Allo Sportello Sociale Unico Integrato è possibile richiedere anche un supporto psicologico gratuito qualora si sia rimasti vittime di una truffa, ad oggi attivato fattivamente nei confronti di un utente che ne ha fatto specifica richiesta.

La campagna informativa utilizza il logo e lo slogan (“Non ci casco”) identificativi della campagna di prevenzione delle truffe, ideato dagli studenti dell’Istituto Einaudi di Ferrara, e scelto dalla cabina di regia presieduta dal Comune di Ferrara, ASP, CSV, Forum del Terzo Settore, Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia Romagna Ambito di Ferrara, Associazioni di tutela dei consumatori.

La campagna informativa è stata realizzata da Pirene S.r.l., società che ha già campagne comunicative attivate in tutto il paese inerenti tematiche sociali e che ha partecipato all’avviso pubblicato dal Comune aggiudicandosi il servizio con un’offerta economica pari ad € 22.690,78.

Questa campagna è stata realizzata attraverso l’utilizzo di mezzi di comunicazione che raggiungono con facilità i cittadini più anziani, per aiutare a prevenire le truffe che, col passare del tempo, diventano sempre più subdole.

In particolare sono stati realizzati:
– spot televisivi in onda su Telestense (n. 100 passaggi, con messa in onda tutti i giorni in orario compreso tra le 19.00 e le 23.00);
– spot radiofonici sulle reti locali di Radio Dolce Vita e Radio Sound (n. 100 passaggi, con messa in onda tutti i giorni in orario compreso tra le 19 e le 23);
– spot sulla stampa locale, in particolare:
* La Nuova Ferrara (n. 50 pubblicazioni),
* Il Resto del Carlino di Ferrara (n. 100 pubblicazioni),
* estense.com (n. 70 pubblicazioni),
post sui social network, con pubblicazioni 4 volte a settimana sui canali Instagram, Facebook e Youtube del Comune (per raggiungere in modo capillare non solo le persone anziane ma anche i più giovani e i caregivers, che possono costituire utile veicolo di informazioni e consiglio per gli anziani).

Sono, inoltre, stati realizzati e consegnati: 6.000 volantini,5.000 brochure pieghevoli, 300 locandine. I materiali informativi verranno distribuiti grazie al coinvolgimento dell’Associazione Nazionale Carabinieri e) con consegna nei luoghi di maggior aggregazione e ritrovo degli anziani (Circoli sociali, centri commerciali, studi medici, ecc.).

In fase di presentazione della campagna informativa alla cittadinanza (Conferenza stampa del 08.10.221 e intervista dell’Assessore Coletti con la RAI, riportata dal conduttore Tiberio Timperi nella trasmissione UNOMATTINA di Rai Uno del 24.10.2021), è emersa la necessità di raggiungere in modo ancor più capillare la popolazione anziana, al fine di poter allertare con più efficacia gli anziani sull’attualità e sull’allarmante frequenza dell’odioso fenomeno delle truffe perpetrate nei loro confronti.

L’Amministrazione comunale ha ritenuto a tal fine necessario incrementare il quantitativo di materiale cartaceo da distribuire nei punti di maggior ritrovo degli anziani, richiedendo la stampa e consegna di ulteriori n. 12.000 volantini, 10.000 brochure pieghevoli e 600 locandine, mantenendo anche per questi le modalità di consegna e distribuzione di cui sopra.

Novità: “PILLOLE INFORMATIVE” – La tipologia di truffe che trova gli anziani maggiormente impreparati è sicuramente quella perpetrata con strumenti informatici, online, tramite messaggi ed e-mail, atti a prelevare dati personali e credenziali bancarie o con ingannevoli richieste di aiuto inviate per telefono.

Tuttavia, per ovvi motivi di tempo e spazio, negli spot televisivo e radiofonico, nei video e nel materiale cartaceo i messaggi contenuti nella campagna informativa del progetto possono meramente allertare gli anziani sulla presenza di questo fenomeno, dando suggerimenti di prevenzione generici (ad es. cancellare i messaggi di sconosciuti, non offrire i propri dati su siti non sicuri, ecc.).

Solitamente però una persona anziana necessita di una spiegazione più dettagliata e puntuale sulle procedure da compiere per utilizzare in sicurezza i moderni dispositivi tecnologici.

In forza delle considerazioni di cui sopra, l’Amministrazione comunale ha ritenuto opportuno offrire agli anziani dei video – aggiuntivi e complementari rispetto alla campagna informativa ideata per la prevenzione delle truffe – contenenti “pillole informative” con immagini, testi didascalici e voce fuori campo che illustrino in modo chiaro ed efficace i contenuti ed i messaggi del filmato, sui seguenti argomenti:
– home banking ;
– messaggistica;
– utilizzo di whatsapp (ad es. come gestire i messaggi degli sconosciuti, come cancellare le conversazioni indesiderate, come allegare foto e documenti in modo sicuro, ecc.).

Detto servizio aggiuntivo e complementare comprende sia la creazione/ideazione di tre video informativi sugli argomenti di cui sopra, sia la cura della diffusione degli stessi mediante messa in onda sull’emittente televisiva locale Telestense, con previsione di 90 passaggi in totale per i 3 video con 3 passaggi al giorno a giorni alterni a partire dal 11 maggio 2022, oltre ad ulteriori 12 passaggi dei 3 video, 4 volte l’uno, alla scadenza della programmazione preventivata.