Tripla sfida al Mugello per Raptor Engineering in Carrera Cup

10
Raptor Eng. Cassara action Porsche Misano2022 – AG Photo – alexgalli.com

MODENA – Una tappa di metà campionato intensa e importante attende la Raptor Engineering al Mugello Circuit nella Porsche Carrera Cup Italia. Giunto al terzo dei sei round nel calendario 2022 del monomarca tricolore, nel weekend del 17 luglio il team modenese affronta un giro di boa che già prevede gran caldo in pista e fuori e dove la squadra diretta da Andrea Palma sarà in lizza in tutte le tre categorie in gara, in ognuna delle quali schiera una 911 GT3 Cup “targata” Centro Porsche Catania. Prima della pausa estiva, nella classifica assoluta Aldo Festante riparte dalle certezze del crescendo prestazionale che lo stesso 22enne driver di Capua ha mostrato nel precedente round di Misano, quando il mese scorso ha ottenuto la prima top-5 stagionale. Appuntamento cruciale sarà anche in Michelin Cup, dove il pilota romano e campione in carica Marco Cassarà si ripresenta al via con rinnovate ambizioni forte dei tre podi su quattro conquistati finora. Infine, pronostici apertissimi in Silver Cup, che ha nel gentleman driver milanese Max Donzelli uno dei grandi protagonisti, fra l’altro reduce dalla vittoria ottenuta nell’ultima gara disputata a Misano, trionfo che gli ha permesso di avvicinare notevolmente le parti alte della classifica.

Sui saliscendi del veloce circuito toscano, dove il team Raptor e i tre alfieri hanno effettuato un test la settimana scorsa, il monomarca organizzato da Porsche Italia vanterà uno schieramento di ben 35 auto al via e ha in programma le due gare da 28 minuti + un giro sabato alle 16.10 e domenica alle 12.30. Entrambe le corse saranno trasmesse in diretta televisiva su Sky Sport Arena (canale 204 di Sky) e in live streaming in HD su www.carreracupitalia.it. La gara 2 di domenica sarà disponibile anche in chiaro su Cielo (canale 26 del digitale terrestre).

Il team principal Andrea Palma dichiara in vista del Mugello: “E’ sempre complicato fare previsioni, ancor di più in un campionato così competitivo. Sappiamo che nei test ci siamo portati avanti con il lavoro di messa a punto e siamo soddisfatti di ciò che abbiamo visto e provato. Sono state delle prove positive, ma siamo consapevoli che le condizioni si vedranno minuto dopo minuto e sarà da valutare bene anche il caldo previsto. Certamente arriviamo al Mugello con dei dati in più che ci permetteranno di fare delle scelte mirate. Dal punto di vista del feeling con la vettura siamo in crescita con tutti e tre i piloti, che fra l’altro hanno ben collaborato durante i test, fattore che permette di ripartire compatti e con la speranza che in questo round di metà campionato possano concretizzare al meglio a livello di risultati e raccogliere punti pesanti”.