Trekking Urbano, dal 30 ottobre all’1 novembre a Bologna e in 9 comuni della Città metropolitana

0

BOLOGNA – Torna il Trekking Urbano a Bologna e in 9 comuni del territorio (Castel d’Aiano, Castel San Pietro Terme, Dozza, Imola, Livergnano, Monghidoro, Pieve di Cento, Sala Bolognese, San Giovanni in Persiceto): il 30-31 ottobre e 1° novembre si potranno così scoprire quali bizzarri personaggi hanno animato le strade della città e dell’area metropolitana.

Il tema del Trekking Urbano quest’anno è “Una sana follia. Alla scoperta del territorio attraverso i suoi bizzarri personaggi”.

I promotori della manifestazione – Comune di Bologna e Destinazione turistica Bologna metropolitana- e le associazioni di guide professionali che condurranno i vari trekking – Mirarte, Co.Me.Te e Le Guide d’arte- hanno scovato storie veramente curiose e interessanti.

Ma non ci saranno solo i personaggi bizzarri a comporre il puzzle di Trekking Urbano 2021 perché Bologna e la sua area metropolitana estendono a 3 giorni la manifestazione (la cui giornata nazionale è il 31 ottobre, con capofila il Comune di Siena) contemplando, tra gli altri, percorsi naturalistici tra le bellezze storico-artistiche, momenti conviviali, incursioni in botteghe d’arte.

La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria a partire dalle ore 9 di giovedì 14 ottobre. Si richiede di indossare scarpe comode.

Lo svolgimento dei 24 percorsi complessivi (con repliche, per un totale di 43 tour) è nel rispetto delle misure di sicurezza.

Uno dei percorsi si svolge in inglese e, oltre a quelli in Bologna, nove si svolgono fuori città toccando tutte le aree metropolitane: Pianura (Pieve di Cento, Sala Bolognese, San Giovanni in Persiceto), Area imolese (Castel San Pietro Terme, Dozza, Imola) e Appennino (Castel d’Aiano, Livergnano, Monghidoro).

Il dettaglio dei percorsi nelle singole giornate e le rispettive modalità di partecipazione:

Percorsi 30 ottobre
Il Divin Farinello ed altre stramberie; Arte, ricordi, follia, materia e passioni (fuori città); Cirenaica studios: artisti creatività e fantasia; Vèt a fèr l èṡèn? ; Gente di Varignana (fuori città); Tra Natura e Motori: il Parco delle acque minerali di Imola (fuori città); I Giambardi della Sega e il Divin Fittone: Belle Epoque in salsa bolognese; Il mondo alla rovescia alla corte di Re Bertoldo (fuori città); Osti, Ostesse e Avventori. Ovvero: beviamoci su!

Percorsi 31 ottobre
Livergnano: dal Pliocenico ad oggi (fuori città); A Bologna tutti matti per Dante; Miseria e Nobiltà sotto i portici. Seguendo le tracce di Girolamo Lucchini, ladro di eccellenza nel Secolo dei Lumi; Tra Natura e Motori: il Parco delle acque minerali di Imola (fuori città); “Dai briganti del Papa Re ai “banditi” della linea gotica: storie di schioppi e di coltelli (fuori città); La natura impazzita! Qui è sempre Primavera; Ulisse Aldrovandi e il “Drago di Bologna”; Arte, ricordi, follia, materia e passioni (fuori città); La Fata del Bosco (fuori città); Carnevale & C.; Pieve in evoluzione: le antiche e nuove testimonianze che non ancora conoscete! (fuori città); Draghi, Grifoni e altre creature fantastiche nel magico Borgo di Dozza (fuori città); Osti, Ostesse e Avventori. Ovvero: beviamoci su!; Goliardia, che follia!

Percorsi 1 novembre
Il Blasone e la follia; L’amara storia di Giuseppe Ceri, ingegnere, consigliere comunale, giornalista e giornalaio per ripicca; Il mondo alla rovescia alla corte di Re Bertoldo (fuori città); Draghi, grifoni e altre creature fantastiche nel magico Borgo di Dozza (fuori città); La Fata del Bosco (fuori città); L’amara storia di Giuseppe Ceri, ingegnere, consigliere comunale, giornalista e giornalaio per ripicca; I Giambardi della Sega e il Divin Fittone: Belle Epoque in salsa bolognese; Gente di Varignana (fuori città); Pieve in evoluzione: le antiche e nuove testimonianze che non ancora conoscete! (fuori città); Miseria e Nobiltà sotto i portici. Seguendo le tracce di Girolamo Lucchini, ladro di eccellenza nel Secolo dei Lumi; Cirenaica studios: artisti creatività e fantasia; Goliardia, che follia!