Tramonto DiVino sbarca a Imola il 31 luglio

Protagonisti della serata 250 vini dell’Emilia-Romagna raccontati dai sommelier Ais e abbinati ai prodotti Dop e Igp regionali

IMOLA (BO) – Sbarca a Imola il tour del gusto di Tramonto DiVino in programma mercoledì 31 luglio dalle ore 19.30 nella centrale piazza Matteotti. Di scena 250 vini regionali in degustazione guidata dai sommelier Ais, il meglio dei prodotti Dop e Igp dell’Emilia-Romagna, show cooking con Squacquerone di Romagna Dop e Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop, una simpatica disfida matrimonio-tradimento insieme a chef e sommelier versione avvocati.

Tramonto DiVino è un evento dell’Assessorato Agricoltura della Regione Emilia-Romagna in partnership con l’Enoteca Regionale dell’Emilia-Romagna, APT Servizi e Unioncamere Emilia-Romagna, organizzato da Agenzia PrimaPagina Cesena insieme alle Ais di Emilia e Romagna.

Il format. Il via è per le 19.30 in una suggestiva via del vino animata da circa 250 etichette della guida Emilia Romagna da Bere e da Mangiare (PrimaPagina editore), in degustazione libera, raccontate e abbinate da decine di sommelier Ais, insieme ai prodotti tipici certificati dell’Emilia e della Romagna. Protagoniste le etichette romagnole insieme a una ricca selezione di vini emiliani, dai lambruschi, alle bollicine, alle etichette del Piacentino.

A duettare con i vini, i prodotti tipici Dop e Igp dell’Emilia-Romagna preparati dagli chef e serviti dagli allievi dell’Istituto alberghiero “Pellegrino Artusi” di Forlimpopoli: Parmigiano Reggiano Dop, Mortadella Bologna Igp, Patata di Bologna Dop, Salumi Piacentini Dop, Olio Extravergine di Oliva Brisighella Dop, Aceto Balsamico di Modena Igp, gelato del Museum Carpegiani.

Guest star lo Squacquerone di Romagna Dop insieme all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop protagonisti della serata in un doppio evento: uno show cooking a cura del Ristorante Controluce di Imola e una simpatica disfida matrimonio/tradimento insieme a chef e sommelier per l’abbinamento (im)perfetto tra i piatti dello show cooking e una proposta di vini tra quelli in degustazione.

Animazione e storytelling. Una delle novità di quest’anno è rappresentata dal selfie corner in versione analogica. Ogni partecipante alla serata può farsi scattare una foto e riceverne subito in omaggio una copia stampata, a patto che si scarichi sul proprio smartphone l’app Via Emilia Wine&Food, una guida completa e a portata di click, o meglio di tap, dell’enogastronomia dell’Emilia-Romagna.

Non finisce qui, la serata sarà accompagnata dalle note lievi musicali del duo DeVine.

Contest facebook e instagram. Che cosa rende unica agli occhi dei winelovers l’Emilia-Romagna e la sua offerta enogastronomica? È questa la domanda alla base del contest #TramontoDiVino2019. Che sia un aperitivo al tramonto con i piedi nella sabbia, i colori e i profumi di un vigneto o un ricco calice sorseggiato in una delle città d’arte lungo la Via Emilia, sta agli utenti del web trovare la risposta con un post su Facebook o Instagram che associ la forza delle immagini all’efficacia delle parole. Il contest si conclude a fine settembre e i vincitori, selezionati da una giuria popolare a suon di like, saranno premiati con prodotti enogastronomici durante l’ultima tappa di Tramonto DiVino, quella del 20 ottobre a FICO.

Partner dell’evento

Tramonto DiVino è un evento dell’Assessorato Agricoltura della Regione Emilia-Romagna in partnership con l’Enoteca Regionale dell’Emilia-Romagna, APT Servizi e Unioncamere Emilia-Romagna, organizzato da Agenzia PrimaPagina Cesena insieme alle Ais di Emilia e Romagna. Partner dell’edizione 2019 sono: Carpigiani Gelato Museum, i Consorzi delle principali Dop e Igp dell’Emilia-Romagna: Parmigiano Reggiano, Prosciutto di Parma e di Modena, Salumi Piacentini, Pesca e Nettarina di Romagna, Pera dell’Emilia-Romagna, Mortadella Bologna, Consorzio Salame Cacciatore, Associazione dello Squacquerone di Romagna (rappresentata dalla Centrale del Latte di Cesena), Olio Extravergine di Oliva di Brisighella, Aceti Balsamici Tradizionali di Modena e Reggio Emilia, Aceto Balsamico di Modena, Patata di Bologna, Piadina Romagnola, Aglio di Voghiera, Zampone e Cotechino di Modena. E ancora le Strade dei vini e dei sapori della Romagna e della Provincia di Ferrara.

Info e partecipazione

Per operare una corretta selezione dei partecipanti all’evento, indirizzando ad una degustazione e ad un consumo consapevole dei vini e dei prodotti gastronomici regionali, è previsto un ticket d’ingresso fissato a 20 euro. Il ticket, secondo una collaudata prassi, prevede la consegna ai partecipanti della Guida “Emilia Romagna da bere e da mangiare”, un calice per le degustazioni con marsupio e un carnet di assaggi prodotti della gastronomia, mentre la degustazione dei vini è libera. L’assaggio limitato della ricetta a cura dello chef nell’Isola dei protagonisti richiederà un ticket supplementare del costo di € 3. Tutte le informazioni e il programma sul sito www.emiliaromagnavini.it e scaricando l’App Via Emilia Wine & Food.

(un paio di immagini dell’edizione precedente)