Tram, un altro passo avanti

7

Via libera alla convenzione con il Ministero dei Trasporti per realizzare la prima linea

BOLOGNA – Il Comune di Bologna fa un altro passo avanti verso la realizzazione della prima linea del tram, la linea rossa. Nel corso dell’ultima seduta, la Giunta guidata dal Sindaco Virginio Merola, su proposta dell’assessore alle politiche per la mobilità Claudio Mazzanti, ha approvato la convenzione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che regola i reciproci impegni in merito al finanziamento della linea rossa, 509 milioni di euro, provenienti dal Fondo statale destinato agli interventi nel trasporto rapido di massa a impianti fissi e ottenuto con il Decreto Ministeriale 607/2019.

La convenzione è il passaggio necessario a realizzare di una delle più importanti opere strategiche contenute nel Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (Pums) approvato nel novembre 2019 dalla Città Metropolitana di Bologna. La stipula della convenzione avverrà nei prossimi giorni e renderà quindi pienamente operativo il processo che porterà alla realizzazione dell’opera in base al cronoprogramma allegato alla convenzione stessa, che prevede il completamento delle attività di appalto integrato, progettazione e costruzione della linea entro il 2026.

L’intervento con il relativo finanziamento è già inserito nel Programma Triennale dei Lavori Pubblici e nel bilancio comunale, e sarà costantemente aggiornato nel corso delle fasi dell’iter procedurale approvativo e poi attuativo del progetto.