Torna Mente locale: oggi al Museo della Città Andrea Santangelo con Inaspettate visuali sulla storia. Luoghi, persone e oggetti come chiavi di conoscenza storica

RIMINI – MENTE LOCALE, il ciclo di incontri rivolto agli insegnanti e aperto alla cittadinanza, torna come di consueto in autunno con una serie di quattro appuntamenti raccolti sotto il titolo Appunti di geostoria. Patrimoni culturali e territori. Al centro un tema che sottolinea l’intima relazione fra azioni umane e ambiente per suggerire un approccio integrato nel tempo e nello spazio al patrimonio culturale e alla storia.

Riflessioni sulla realtà locale che prendono spunto dall’attività espositiva dei Musei, dalla proposta culturale del Comune, incentrata in questa fine di anno sull’inaugurazione del Teatro Galli, e da un’esperienza artistica, quale quella della scuola pittorica del Trecento riminese, legata indissolubilmente all’ambiente in cui si sviluppa e al contempo testimone della relatività dei confini politici e dell’importanza del tessuto delle relazioni.

Aprirà la rassegna, mercoledì 14 novembre al Museo della Città, il dottor Andrea Santangelo con un intervento dal titolo Inaspettate visuali sulla storia. Luoghi, persone e oggetti come chiavi di conoscenza storica.

La storia, se spiegata in modo divertente e facilmente memorizzabile, è piacevole, istruttiva, utile e dà perfino dipendenza. Per arrivare a questo risultato occorrerebbe però ribaltare il paradigma dell’insegnamento della storia utilizzato sinora, fondato sullo studio sui libri che tende purtroppo a rendere frammentati gli eventi storici. Occorre pertanto meno nozionismo e più utilizzo di chiavi di lettura o ancore mnemoniche: si può partire da una battuta, per poi inserire una curiosità su di un personaggio storico e mostrare un oggetto del passato. Poi unire il racconto della storia alla geografia, mettendo così in connessione tutti i cambiamenti e le trasformazioni che hanno portato un paese a essere quello che è. Una volta ben chiare le dinamiche del flusso territoriale degli eventi storici, risulterà poi più facile inserire il singolo personaggio o il dato evento storico nella propria mappa mentale.

Laureato in storia antica e profondo conoscitore della storia militare, Andrea Santangelo se ne occupa parlandone in conferenze, corsi, convegni, festival, trasmissioni radio e TV, oppure scrivendone su giornali e riviste specialistiche. Finora ha pubblicato 19 monografie e con la giornalista Lia Celi ha inventato la Storioterapia.

L’iniziativa è promossa dai Musei Comunali di Rimini in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con l’Ufficio Scolastico Provinciale di Rimini.

MENTE LOCALE 2018

Appunti di geostoria. Patrimoni culturali e territori

Ciclo di incontri

Rimini, Museo della Città “L.Tonini”- Sala del Giudizio

14 novembre – 5 dicembre

Il calendario degli incontri.

Mercoledì 14 novembre, ore 17

Inaspettate visuali sulla storia.

Luoghi, persone e oggetti come chiavi di conoscenza storica

Andrea Santangelo (storico)

Mercoledì 21 novembre, ore 17

Il Museo degli Sguardi di Rimini: uno strumento per un approccio all’antropologia

e all’educazione interculturale (al termine visita guidata alla mostra Oltre gli sguardi)

Sonia Migani (antropologa)

Mercoledì 28 novembre, ore 17

Duemila anni di storia. Gli scavi archeologici a Teatro Galli

Renata Curina (archeologa – Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio di Bologna)

Mercoledì 5 dicembre, ore 17

La diaspora dei pittori riminesi del Trecento

Alessandro Marchi (storico dell’arte – Polo Museale dell’Emilia-Romagna )

Gli incontri si svolgono al Museo della Città “Luigi Tonini” in via L. Tonini, 1 a Rimini.

Al termine verrà rilasciato un attestato in relazione alle effettive ore di presenza, ai fini del riconoscimento dei crediti formativi per i Docenti.

La partecipazione è libera e gratuita.

Info: tel.0541.704421 – 26

www.museicomunalirimini.it