Titolo “rosa” per Movisport

17
Nella foto: Micheletti-Marchetti in azione (foto Chiara Colella)

Sara Micheletti conquista la Coppa Italia femminile

REGGIO EMILIA – Un nuovo trofeo è andato a impreziosire la bacheca di Movisport, nel fine settimana appena concluso. Si tratta di un trofeo speciale, “rosa”, in modo particolare, in quanto è riferito a alla vittoria del titolo di Coppa Italia femminile conquistato da Sara Micheletti e Miriam Marchetti, con la Skoda Fabia R5.

Marchetti e Micheletti hanno vinto l’alloro in coincidenza con la finale unica del Rally del Lazio Cassino-Pico, chiudendo il cerchio di una stagione da grandi firme in contesti decisamente competitivi trascorsi durante l’intera annata nella Coppa Rally di seconda zona. Quattro le gare disputate prima della finale nel Lazio dalla coppia “rosa” di Movisport, con due occasioni nella top ten assoluta ed un ritiro, delineando una stagione quindi da grandi firme suggellata proprio in provincia di Frosinone in una gara sofferta per via del maltempo, terminata in 22^ posizione assoluta tra i finalisti.

Alla stessa gara di Cassino non è mancata poi la firma, a tratto marcato, di Antonio Rusce, in coppia con Sauro Farnocchia su un’altra Fabia R5. Quarti assoluti, risultato quindi di pregio, al termine di una gara tirata ed imprevedibile, dove il driver di Rubiera, ben guidato dall’esperto copilota toscano ha saputo trarre il massimo possibile, facendola di nuovo da protagonista sfiorando il podio assoluto. Luca Fiorenti – Daniel Pozzi, anche loro con una Fabia R5, hanno finito invece in 14^ posizione assoluta, perfetta conclusione di una stagione anche in questo altisonante in seconda zona.

Quattro, invece, le presenze per la 2^ Ronde Halloween, a San Marino, che ha registrato il pieno di iscritti ed ha registrato anche altrettanti nuovi podii dei portacolori Movisport.

Davide Incerti – Monica Debbi (Citroen DS3) e Alex e Alfonso  Ferrari (Peugeot 208 Rally4) hanno primeggiato nelle rispettive classi R3 e Rally4, Filippo Cordani – Matteo Padovani (Renault Clio) hanno chiuso in seconda posizione di Rally5 e, per lo storico, Alessandro Bolzani – Daniele Benedetti, su una Opel Kadett GSI hanno terminato terzi di classe ma soprattutto quarti assoluti.

TORNA LA SFIDA TRICOLORE SU TERRA AL “MARCHE”.

Tornano le gare sterrate, il 15. Rally delle Marche a Cingoli, nel maceratese, penultima prova del Campionato Italiano rally Terra (CIRT) e tornano sfide spettacolari. Con quattro alfieri di Movisport, questo fine settimana decisi a movimentare la situazione in vista del rush finale. Skoda Fabia R5 per il versiliese Emanuele Dati, in coppia con Giacomo Ciucci, in cerca di un riscatto da un “San Marino”, in luglio deludente, condizionato dal ritiro per problemi alla trasmissione. Con all’attivo un quarto posto di forza al Rally Adriatico, Dati e Ciucci contano dunque di nuovo sulle strade marchigiane per riprendere ritmo e avanzare in classifica, per migliorare il decimo posto in cui si trovano.

Torna anche il veronese Luca Hoelbling, certamente “gasato” dalla solare prestazione fornita al recente “due Valli”, gara per lui di casa.  In coppia con Righetti su una Skoda Fabia R5 torna sugli sterrati dallo scorso marzo, dalla bella prestazione, quinto assoluto, a Foligno, ovviamente cercando un nuovo risultato di vertice.

Alessandro Taddei, affiancato da Andrea Gaspari, Skoda Fabia R5, torna in gara dopo due anni, avendo saltato il Rally in Portogallo del 2021 per incidente allo shakedown. Ultima  gara fatta dunque il “Tuscan Rewind” del 2020 dove firmò la decima piazza assoluta. Infine, torna Piergiorgio Bedini, in coppia con Andrea Albertini. Il modenese salirà di nuovo sulla Ford Fiesta N5 usata in primavera al Master Show di Vallefoglia

Allo Special Rally Circuit Vedovati, sul circuito di Monza, Guido Zanazio, in coppia con Brusa, saranno della partita con la Ford Fiesta WRC “Plus”.