“The dark side of the wall”, tributo ai Pink Floyd per il centenario della Lilt

0

PIACENZA – Si è svolta ieri mattina in Municipio la conferenza stampa di presentazione dell’evento “Pink Floyd Acoustic Tribute”, concerto organizzato in occasione del centenario della Lilt – Lega italiana per la Lotta contro i Tumori, con il sostegno del Gruppo Rotary di Piacenza e la collaborazione dell’Amministrazione comunale, contando inoltre sul supporto di Inner Wheel Club, Soroptimist Club e Round Table 4 Piacenza.

A illustrare i dettagli sulla serata, con le sue finalità benefiche, sono intervenuti gli assessori Christian Fiazza e Francesco Brianzi, accanto al presidente di Lilt Piacenza Franco Pugliese, a Maria Grazia Sabato, responsabile dell’organizzazione di eventi e service per il Gruppo piacentino Rotary – Distretto 2050 e Mario Scaletti della band “The dark side of the wall” che si esibirà nell’occasione.

Pink Floyd acoustic tribute

spettacolo teatrale con musica dal vivo

12 settembre, ore 20.30, Palazzo Farnese

La musica come evento di vita e un evento in musica per migliorare delle vite: è questo il motore dell’iniziativa promossa da LILT e organizzata dai 7 ROTARY e 2 ROTARACT del Gruppo Piacentino che vedrà, il 12 settembre prossimo, a partire dalle ore 20.30, i “The Dark Side Of The Wall” andare in scena nel cortile di Palazzo Farnese. Accanto alla tribute band dell’amato gruppo britannico anche l’attore Filippo Arcelloni che, con “Teatro Trieste 34”, accompagnerà i presenti in un’indagine tra significante e significato del “viaggio” nell’io dell’uomo.

Fortemente voluta dalla locale sezione della Lega Italiana per la Lotta ai Tumori in occasione dei suoi primi 100 anni, la serata porterà con sé un profondo valore aggiunto: sostenere progetti finalizzati a sostegno, mobilità, recupero e coinvolgimento sociale di persone con disabilità fisica e intellettiva nelle loro più varie declinazioni.

L’obbiettivo filantropico e il pregnante contenuto culturale hanno fatto da subito risolvere il Comune di Piacenza a sostenere l’iniziativa, non ultimo inserendola nel calendario di “Estate Farnese”. Ma tra le molte realtà mosse in favore di “Pink Floyd acoustic tribute” anche, oltre al “Rotary Gruppo Piacentino” (7 Rotary Club e 2 Rotaract), il supporto di “Inner Wheel Club”, “Soroptimist Club” e “Round Table”.

Il biglietto per la serata è prenotabile al numero 345-8385777 (mandare WhatsApp), oppure scrivendo a prenotazioni@liltpiacenza.it; eventuali posti residui saranno destinati in loco, il giorno stesso dell’evento, a partire dalle ore 19.30.
In caso di pioggia l’evento sarà riproposto giovedì 15 settembre.

INTERVENTI:

Christian Fiazza, assessore alla Cultura, Turismo e Marketing territoriale

Francesco Brianzi, assessore alle Politiche giovanili, Università e Ricerca

Franco Pugliese, presidente LILT Piacenza

Maria Grazia Sabato, responsabile organizzazione eventi e service per il Rotary Gruppo Piacentino – Distretto Rotary 2050

Mario Scaletti, The Dark Side Of The Wall

Per info e interviste: Maria Grazia Sabato, tel. 345-8385777
N.B.: in corso di conf. Stampa una copia di questa cartella e alcune immagini saranno inoltrate all’indirizzo di posta elettronica che avrete indicato.

L’evento culturale

Pink Floyd acoustic tribute prende le mosse da due anniversari, quello della nascita della LILT, che festeggia il secolo di attività, e il mezzo secolo a far data da “Live At Pompei”, che nel 1972 segnò per sempre la storia della musica e non solo: per la prima volta, infatti, nell’italianissima cornice archeologica del I secolo d.C., i Pink Floyd si sperimentarono allora nel celebre film-concerto-documentario.

Il 12 sera prossimo i The Dark Side Of The Wall, una compagine di 7 artisti tra voci e strumenti acustici (violino, violoncello, saxofono, batteria, chitarra classica e acustica) proporranno una scaletta frutto d’attenta e ragionata selezione. Le circa due ore di musica spazieranno infatti tra brani degli album più conosciuti (come “The dark side of the moon”, “Wish you were here”, “The Wall”) ma anche espressioni della precedente, successiva e contemporanea produzione discografica della rock band londinese. Lo scopo: indagare, in tre distinti momenti della serata, altrettante fasi della vita dell’uomo. Se da principio il “viaggio” incarnerà a volo d’uccello gli anni dalla nascita alla morte attraverso la lente dell’io intimistico, tra alienazioni e occasioni di crescita, una seconda riflessione interesserà l’uomo e il contesto sociale, momenti di separazione, confronto e autocoscienza. A conclusione, infine, il focus calerà sul viaggio dell’uomo di fronte all’infinito, a introspezione matura, e una rilettura della vita tra paure e assoluti.

Anfitrione dell’evento, con i musicisti, l’attore e regista piacentino Filippo Arcelloni che, attraverso il teatro “Trieste 34” e la compagnia “Piacenza Kultur Dom”, promuove da anni sul nostro territorio progetti di divulgazione culturale, promozione sociale, inclusività, formazione e sensibilizzazione delle future generazioni. Attraverso la sua voce il “viaggio” si concreterà in riflessioni trasversali a chiunque, facendo della narrazione il valore aggiunto dell’esperanto musicale.

Dichiarazioni

Christian Fiazza, assessore alla Cultura, Turismo e Marketing Territoriale

“Mi fa particolarmente piacere che nel cartellone di ‘Estate Farnese’ sia inserito questo evento che unisce le Istituzioni del territorio e i Rotary Club piacentini appartenenti al Distretto 2050, con il supporto di Inner Wheel, Soroptimist e Round Table, per una finalità di sensibilizzazione e solidarietà al fianco di LILT, a maggior ragione nel centenario dell’associazione che è da sempre in prima linea per la prevenzione e la lotta contro i tumori, nonché per la promozione di stili di vita sani e corretti”. Con queste parole l’assessore alla Cultura Christian Fiazza sottolinea come la musica “veicolo per eccellenza di grandi suggestioni, possa essere anche strumento universale per diffondere un messaggio di attenzione e cura di sé e delle persone che sono a noi vicine. Sarà emozionante ascoltare le note dei Pink Floyd tra le mura di Palazzo Farnese, dove spero che anche un pubblico numeroso possa essere protagonista di generosità e attenzione”.

Franco Pugliese, presidente LILT Piacenza:

“LILT è da sempre attiva su tre direttive: la prevenzione primaria, che interviene ad educare ai corretti stili di vita; la secondaria, con azioni di screening e assistenza al malato; e la terziaria, dedita alla riabilitazione. Se il crescente aumento del tasso di sopravvivenza si conferma la migliore ricompensa ai nostri sforzi, tuttavia, richiama di necessità maggiore impegno e attenzione proprio all’assistenza post remissione. A tutte quelle sopravvenute disabilità, cioè, che nelle loro più varie manifestazioni necessitano di recupero o, in caso d’impossibilità, rinforzo delle abilità restanti. Risposte fattive che offrono concreta differenza nella qualità di vita e che proprio il ‘Pink Floyd acustic tribute’ si propone di sostenere”.

Maria Grazia Sabato, responsabile organizzazione eventi e service per il Rotary Gruppo Piacentino – Distretto Rotary 2050

“I Rotary Club del territorio hanno risposto alla proposta di LILT compatti, desiderosi come sempre di contribuire con il loro impegno alla buona riuscita dell’evento ma, ancor più, alla lodevole finalità dello stesso. In più abbiamo ritenuto di coinvolgere altre importanti realtà del mondo dell’associazionismo molto presenti nel nostro territorio, Inner Wheel, Soroptimist e Round Table, a supportarci nella diffusione dell’iniziativa. Credo profondamente nella forza della sinergia e nel fare rete, ma nel vero senso del termine, tra le Istituzioni e le associazioni tutte del territorio, coinvolgendo in un unico momento arte, cultura, promozione del territorio e bisogni, e mi auguro che questo nostro modus operandi si confermi ancora una volta il volano migliore per portare aiuto là dove serve, unendo. Del resto la forza del Rotary è proprio la collaborazione e cooperazione sul territorio, e il nostro patrimonio sono le nostre stesse forze, fatte di soci che mettono a disposizione (nella composizione dell’organico di ogni singolo club) competenze, professionalità ed energie a favore della collettività”.

Mario Scaletti, The Dark Side Of The Wall

“Dal punto di vista musicale, la serata sarà un viaggio nella produzione e cultura dei Pink Floyd a 50 anni dal concerto di Pompei, ma anche a 49 dalla pubblicazione di ‘The Dark Side of the Moon’, 43 da ‘The Wall’. Un viaggio nella loro musica, però, equivale ad un viaggio nell’animo umano, e ‘Pink Floyd acustic tribute’ vuol essere proprio questo. Un’avventura che grazie Filippo Arcelloni veleggerà tra parola parlata e sonorità inusuali. A quest’ultime penseremo noi, un ensemble di musicisti quasi tutti di giovane età e quasi tutti di formazione classica; Silvia Iori e Valeria pilastro (canto), Caterina Carini (violino), Anna Freschi (violoncello), Luca Cavanna (chitarra classica), Vincenzo Mattiello (batteria), e il sottoscritto (chitarre acustiche e saxofono)”.