Tempi di pagamento, il Comune di Cesena salda i creditori in 13 giorni (FOTO)

22
Assessore Camillo Acerbi

Assessore Acerbi: “Risultato importante per l’Ente ma anche per il tessuto economico locale”

CESENA – Tempi di attesa ulteriormente ridotti rispetto al passato e andamento sempre più virtuoso del Comune di Cesena nel pagamento delle fatture ai fornitori. Il Settore Ragioneria dell’Ente, in vista della scadenza del 31 gennaio per la pubblicazione dei dati di trasparenza 2021, ha provveduto a scaricare dalla Piattaforma nazionale l’attestazione con il calcolo della media pesata dei propri tempi di pagamento. Il risultato è un nuovo miglioramento rispetto ai tempi già ottimi raggiunti negli anni precedenti: per il 2021, infatti, l’Indicatore di Tempestività dei Pagamenti si attesta a -16,25 giorni, rispetto ai 30 giorni standard di scadenza delle fatture. Questo significa che, nel corso dell’ultimo anno il Comune ha saldato in 13,75 giorni, in largo anticipo sui termini.

Nel 2018 i tempi di pagamento erano intorno ai 18 giorni, scesi a 16 nel 2019 e a 15 nel 2020; un trend, quindi, in continuo miglioramento, che pone Cesena al primo posto fra i Comuni capoluogo della Romagna e fra i primi a livello nazionale. Nel corso del 2021, le fatture saldate sono state ben 8.566, per un importo complessivo di 51.581.805 euro. Al 31 dicembre, le fatture ancora in evasione erano solo 68, per un totale di 67.934 euro (pari allo 0,1% della somma lavorata).

“Si tratta – commenta l’Assessore al Bilancio Camillo Acerbi – di un risultato molto importante per il tessuto economico del territorio. Gran parte dei nostri creditori infatti sono ditte locali, per le quali è molto utile – soprattutto in questi periodi difficili – essere pagate prima possibile. L’obiettivo è stato raggiunto con l’impegno del Dirigente del settore Ragioneria e dei dipendenti tutti, supportati anche da un ottimo lavoro di informatizzazione delle procedure. A tutti, il ringraziamento dell’Amministrazione comunale”.