Telethon 2020: Bologna sempre presente

51

Al via la trentesima edizione della raccolta fondi per la ricerca sulle malattie rare

BOLOGNA – Dalla ricerca alle terapie, il salto di qualità si può ottenere solo grazie al sostegno di tutti. Grazie alla solidarietà la terapia genica può aprire grandi prospettive alla ricerca sulle malattie rare.

È questo l’appello che Fondazione Telethon lancia per la campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi per la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare. Le persone che vivono con una malattia genetica rara e le loro famiglie hanno bisogno di persone “presenti e solidali”, che rispondano a questo appello con donazioni e azioni. Anche quest’anno la Rai sarà presente dal 12 al 19 dicembre con la trentesima edizione della maratona televisiva per sostenere e finanziare la ricerca sulle malattie genetiche rare.

“Quest’anno la raccolta fondi per Telethon va sostenuta, ancora di più – dichiara l’assessore alla Sanità Giuliano Barigazzi – la pandemia non fermerà la solidarietà dei bolognesi anzi, crea occasioni per un nuovo modo di vivere questi giorni di dicembre, tradizionalmente legati alle malattie genetiche rare. Ringrazio i volontari in campo che sono il cuore pulsante di questa iniziativa”

Bologna, nonostante i cambiamenti necessari per contenere i contagi da coronavirus, tra cui la sospensione di tutti i banchetti nelle piazze e di tutte le manifestazioni sportive, sarà come sempre in prima fila grazie ai volontari che hanno organizzato altre azioni di sostegno e di mobilitazione, postazioni private per la promozione dei prodotti solidali, consegne a domicilio dei Cuori di Telethon e non solo.

A queste si affiancano infatti alcuni centri di distribuzione privata come i benzinai degli ENI-Cafè, molti bar, edicole ed altri esercizi commerciali i cui esercenti diventano nuovi promotori accanto ai volontari tradizionali che da 30 anni sostengono la ricerca medico-scientifica.
Una nuova, inedita alleanza che consente di tenere viva una mobilitazione che va avanti da 30 anni e i cui risultati potranno essere apprezzati anche durante la maratona televisiva in cui saranno illustrate le tappe di questo percorso, anche insieme a UILDM e agli altri partner (AVIS, Anffas, Unpli-Proloco, Azione Cattolica).Anche quest’anno sarà importantissimo rispondere #presente, per far sentire meno sole le persone con malattie genetiche rare e per dare un contributo alla ricerca scientifica che offre risposte concrete e terapie efficaci a sempre più patologie.

Come contribuire
Sul sito www.telethon.it sono indicate tutte le modalità per effettuare una donazione. Nella sezione “Dona ora” tutti potranno sostenere la ricerca di Telethon con donazioni dirette effettuate con carta di credito o con il numero telefonico solidale 52510.

Il Cuore di cioccolato e gli altri prodotti solidali sono disponibili nelle sedi del coordinamento Telethon Bologna, della UILDM e in alcuni esercizi commerciali. Dove trovare i cuori.