Teatro Gioco Vita: oltre settanta appuntamenti teatrali online con le scuole per la didattica a distanza

27

Il lavoro proseguirà nel mese di giugno per le scuole dell’infanzia

PIACENZA – Sono già più di settanta gli incontri teatrali realizzati fino alla fine di maggio da Teatro Gioco Vita sulle varie piattaforme per la didattica a distanza delle scuole di Piacenza e provincia. Una programmazione che ha preso il nome di “Salt’in banco per la didattica a distanza” e che, dopo la chiusura delle scuole e dei teatri per l’emergenza dovuta alla diffusione del coronavirus, ha raccolto il testimone della Rassegna di Teatro Scuola “Salt’in Banco” e dei progetti educational di “InFormazione Teatrale”, attività proposte con la Fondazione Teatri di Piacenza e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

Tra i percorsi realizzati con le scuole, il progetto di introduzione ai linguaggi della scena “Conoscere il teatro… online”, curato da Nicola Cavallari e articolato in diversi livelli: “Il gioco del teatro” e “Scoprire il teatro” per le scuole primarie e secondarie di 1° grado e “L’arte del teatro” per le scuole superiori.

Nicoletta Garioni ha curato “Pillole d’ombra” proponendo a insegnanti e alunni delle scuole dell’infanzia e primarie una serie di attività ludiche, motorie, manipolative, narrative e teatrali attorno all’ombra e al teatro d’ombre.

Gli studenti delle superiori hanno partecipato con Nicola Cavallari a “Teatrando… online” che a partire dalla visione di uno spettacolo, utilizzando principalmente quanto disponibile su raiplay, youtube o altri siti specializzati, ha proposto l’approfondimento di autori o generi teatrali. Tre le sezioni in cui si è articolato il progetto: “Gli autori classici” (Shakespeare, Goldoni, Pirandello), “Il teatro di narrazione” (Marco Paolini e Marco Baliani) e “Il teatro civile” (Marco Paolini, Ascanio Celestini e Giuliana Musso).

Sempre Cavallari sta realizzando diversi appuntamenti di “Fiabe al video-telefono” per i più piccoli delle scuole dell’infanzia e primarie: a partire dalla lettura alla classe di una fiaba, si costruisce un lavoro di confronto e di restituzione dell’esperienza dell’ascolto.

Infine ai ragazzi delle scuole secondarie di 1° grado e delle superiori è stato proposto un “Laboratorio di lettura espressiva” condotto da Nicola Cavallari. Un progetto che intende migliorare nei ragazzi la capacità di comunicazione e di comprensione durante la lettura ad alta voce.

I riscontri da parte di ragazzi e insegnanti sono molto positivi.

«Ringraziamo per la bellissima proposta, che ci infonde coraggio! – ha scritto la coordinatrice di una scuola dell’infanzia di Piacenza – Noi saremmo venuti a trovarvi quest’anno, il 5 marzo, ma purtroppo questo momento così difficile per tutti sembra non essere ancora finito nella sua drammaticità. Tuttavia questo invito da parte Vostra ci fa sperare e potrebbe aumentare i sorrisi per i nostri bimbi e le nostre famiglie, costrette già da tanto tempo a restare a casa, a rinunciare alle risate con amici, compagni, maestre».

«Grazie mille della tua disponibilità – scrive un’insegnante a Nicola Cavallari dopo una lettura teatrale “a distanza” – i bambini sono stati molto contenti e le famiglie ti fanno tanti complimenti».

«Ciao maestra, questa foto la mandi a Nicola perché io ho i dinosauri come la storia», è il messaggio di un bambino della scuola dell’infanzia che si è fatto fotografare nella sua cameretta circondato dai suoi dinosauri di plastica dopo aver ascoltato una delle “Fiabe al video-telefono” raccontate da Cavallari.

E proprio con proposta delle “Fiabe al video-telefono” a cura di Cavallari il lavoro di “Salt’in Banco per la didattica a distanza” proseguirà nel mese di giugno per le scuole dell’infanzia.

UFFICIO STAMPA: TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi (responsabile), Emma-Chiara Perotti