Teatro CorTe di Coriano: dal 17 giugno al 12 agosto OpenSpace per l’estate 2021

4

CORIANO (RN) – Il Teatro di Coriano riparte da dove aveva dovuto interrompersi. Riparte grazie alla volontà di ritrovarsi e stare insieme, dall’insita necessità di creare una nuova socialità culturale che si dovrà inevitabilmente formare a seguito della pandemia. È una dichiarazione d’amore verso il teatro e allo stesso tempo una presa di coscienza della nuova realtà in cui si vive.

La Compagnia Fratelli di Taglia e l’Amministrazione Comunale di Coriano inseguono l’obiettivo di mantenere vivo il fervore artistico alimentato anno dopo anno con il Teatro CorTe e con le rassegne estive programmate le estati precedenti. Coriano pone le basi per diventare un distretto culturale in cui arte ed imprese locali collaborano per valorizzare e avvalorare il territorio in cui operano.

Il Teatro di Coriano così diventa Open Space per l’estate 2021 e metterà in scena una programmazione ricca di comicità, musica e romagnolità. Una “pensata spensieratezza” tipica della stagione più calda dell’anno, che ben si sposa con lo spirito che incarna questa ripartenza culturale. Un susseguirsi di eventi prenderanno vita dal 17 giugno al 12 agosto nei due luoghi deputati scelti ad accogliere il pubblico: l’Arena Parco dei Cerchi (realizzata in collaborazione con PROLOCO Coriano) e il Castello Malatestiano. La prima sarà il palcoscenico su cui si esibiranno i diversi artisti che potranno raccontare le più svariate storie ad una platea di ben 300 posti. Il Castello invece farà da suggestiva cornice alle serate aperitivo curate dalla Cantinetta della CorTe dedicate alla musica (precedute dalle ore 20.30 da dj set) e al dialetto d’autore che rispecchia al meglio la romagnolità.

Una rassegna quindi, che saprà mettere in mostra volti conosciuti nel panorama artistico, con nuove proposte emergenti della nostra terra.

Domenica Spinelli sindaco di Coriano : “Sin dai primi momenti del primo mandato, abbiamo compreso che il teatro CorTe e la cultura sarebbero potuti essere forza trainante per il territorio, una cultura che si sarebbe dovuta aprire al grande pubblico e in sinergia con le realtà corianesi e così è stato. Di anno in anno i numeri e gli apprezzamenti crescenti ce lo hanno confermato e anche in questi due terribili anni l’apporto non è mancato. La scorsa estate Coriano entrò di prepotenza nel palinsesto estivo della provincia con “DuemilaEventi” sotto le insegne di Terre di Coriano e anche quest’anno si preannuncia con una stagione da protagonista. All’ormai collaudato palcoscenico del castello si aggiunge un’arena allestita nel parco e sappiamo che questo cartellone, già farcito di tanti appuntamenti sarà presto contornato da altri eventi, sempre nello spirito di massima collaborazione. I complimenti dell’amministrazione alla compagnia Fratelli di Taglia che con incessante impegno ed entusiasmo sta accompagnando Coriano, e alla Pro Loco Coriano per la sua grande disponibilità e capacità”

Arena Parco dei Cerchi – ore 21.30

Giovedì 17 giugno primo appuntamento della rassegna estiva con Marco Marzocca in CHI ME LO HA FATTO FARE di e con Marco Marzocca. Marco si racconta, la sua vita, la trasformazione, gli inizi della sua carriera ma anche esperienze di vita, una vita anch’essa comica, perché comico è il minimo comune denominatore di tutta la sua esistenza.

Giovedì 24 giugno è la volta di Antonio Ornano con ANTHOLOGYTutto quello che avreste voluto sapere su Stand-Up Commedy (ma non avete mai osato chiedere), di e con Antonio Ornano.

Giovedì 1 luglio andrà in scena il prof Antonello Taurino in LA SCUOLA NON SERVE A NULLA 2.0… dalla “Buona Scuola” alla DAD. Di e con Antonello Taurino, spettacolo selezionato per i bandi “Rifugio D’artista 2016”, “Labirinto – concorso arti MID 2017”, “Theatrical mass 2017” e per il premio “Troia Teatro Festival 2017”.

Domenica 4 luglio lo spettacolo inedito che vede in scena Marco Morandi in NEL NOME DEL PADRE (Storia di un figlio di…) con la simpatica partecipazione di Gianni Morandi in video. Regia di Augusto Fornari, Toni Fornari e Marco Morandi. Chitarra e voce Marco Morandi, tastiere Giorgio Amendolara, basso Menotti Minervini, batteria Daniele Formica.

Giovedì 8 luglio ad esibirsi sarà Maria Pia Timo in DOPPIO BRODO SHOW, uno spettacolo di Roberto Pozzi e Maria Pia Timo con consulenza musicale di Anna Galletti.

Giovedì 15 luglio il cabarettista toscano Paolo Migone in scena con COMPLETAMENTE SPETTINATO.

Uno spettacolo che racconta l’innamoramento e l’amore riportandoli sul piano della realtà quotidiana, fatta di incomprensioni, gelosie, rancori e anche cattiverie.

Giovedì 29 luglio si festeggiano i 20 anni di carriera di Debora Villa con VENTI DI RISATE, di e con Debora Villa.

In scena uno spettacolo che raccoglie il meglio del suo repertorio, dalle gag sull’universo femminile e sulla varia umanità alle favole raccontate con graffiante cinismo comico.

Giovedì 5 agosto tutta l’ironia di Ippolita Baldini in MIA MAMMA E’ UNA MARCHESA.

Giovedì 12 agosto Roberto Mercadini si interroga sulla felicità con FELICITA’ FOR DUMMIES (felicità per negati).

Qual è il significato originario della parola “felicità”?

Cosa c’entrano gli alberi? E i vichinghi? E le galassie? E i calciatori brasialiani?

Perché William James Sidis, l’uomo più intelligente della storia, ha avuto una vita così infelice?

Perché mi piacciono tanto le domande?

Castello Malatestiano – ore 21.30

Martedì 29 giugno inaugura il Castello il concerto di MISS EVELIN & THE EWING CATS. Manuela Evelyn Prioli – voce, Steve Pagliarani – piano, Frank Mongiusti – contrabbasso, Enrico Ro’– batteria.

La band propone brani della tradizione swing americana degli anni ’30, ’40, ’50

Martedì 6 luglio si ride e si pensa con Francesco Gabellini in IL PACIFISTA.

Il pacifista è il soliloquio di un personaggio che alterna l’uso del suo dialetto romagnolo alla lingua italiana e riflette sul suo rapporto con gli altri, con chi gli è più vicino e col resto del genere umano.

Martedì 13 luglio un viaggio nel cantautorato italiano con i PASSANTI in concerto.

Voce: Daniela Farotti, Chitarra: Stefano Pagliarani, Contrabbasso: Andrea Alessi.

Nel viaggio dei Passanti le melodie e le parole di: Fabrizio De Andrè, Giorgio Gaber, Lucio Dalla, Modugno, Battiato, Fossati, De Gregori e brani popolari della musica napoletana.

Martedì 20 luglio serata di dialetto d’autore in collaborazione con AVIS Comunale Coriano.

Denis Campitelli in A TREBBO CON SHAKESPEARE.

“Trebbo” deriva della parola dialettale “Trebb”, che significa incontro, ritrovo, veglia con amici. In Romagna, fino a qualche anno fa, questi incontri avvenivano nelle stalle dove, nelle lunghe e gelide notti d’inverno, uomini, donne e bambini si trovavano per raccontarsi storie attorno al lume di una lanterna.

Giovedì 22 luglio teatro musica e narrazione si uniscono in un unicum firmato Fratelli di Taglia dal titolo INFERNO 2 – STEP viaggi danteschi.

Le voci narranti degli attori della Compagnia Fratelli di Taglia immergeranno il pubblico in un clima tetro e terrificante, facendo ripercorre alcuni dei gironi dell’Inferno raccontati da Dante e daranno voce ai diversi personaggi che incontrerà sul suo cammino. Una scrittura oscura, ricca di metafore ma fortemente empatica, che verrà musicata dal vivo da Alberto Melloni e Marco ‘Kino’ Capelli. Una ‘colonna sonora ad hoc’ elettronica che appartiene al genere garage britannico (2-step garage) che rappresenta la contemporaneità sposandosi mirabilmente con i canti che verranno messi in scena.

Tutte le scene raccontate verranno dipinte in diretta dalle sapienti mani di Massimo Modula.

Martedì 27 luglio GIANLUCA PARADISO FEAT. MURDOC BOOMIN & FILL KOI

Martedì 3 agosto in scena il dialetto d’autore di Cristiano Cavina con musica dal vivo di Vittorio Bonetti, insieme in MADE IN ROMAGNA.

Bonetti è l’alfiere del pianobar, quello suonato e cantato davvero, Cavina racconta storie per iscritto.

Martedì 10 agosto chiude le serate al castello il concerto dei Funk Rimini in IL FUOCO DELLA RIVIERA.

Foto: MARCO MARZOCCA