Summer school Renzo Imbeni, apertura con Romano Prodi

17

Lunedì 7 settembre, nella chiesa di San Carlo, via al corso di alta formazione dedicato a un’Europa solidale e più coesa dopo la pandemia. Si partecipa su prenotazione

MODENA – Sarà Romano Prodi, con una lezione intitolata “Un’Unione forte e solidale”, ad aprire, lunedì 7 settembre, la sesta edizione della Summer school Renzo Imbeni, il corso biennale di alta formazione sull’Unione Europea per neolaureati, della durata di una settimana, che quest’anno si svolge in gran parte nella chiesa di San Carlo, fino a sabato 12 settembre, nel rispetto delle misure di prevenzione del contagio Covid-19.

L’edizione 2020 della Summer school ha come tema “Un’Europa solidale. Un’Unione più coesa, ambiziosa e vicina alle persone” e, attraverso le lezioni e i laboratori tenuti da oltre trenta relatori (tra i quali anche Carlo Cottarelli, Agostino Miozzo, Enrico Giovannini, Rita Cucchiara, Frans Timmermans, Nadia Urbinati) approfondirà la riflessione sulle sfide che l’Unione ha davanti a sé, a partire dalla ripresa sociale ed economica dei paesi europei dopo la pandemia, da affrontare con strumenti come il Recovery fund e il piano per un futuro verde e digitale.

È possibile partecipare a tutte le sessioni che si svolgono nella chiesa di San Carlo ma è obbligatorio prenotarsi inviando una mail all’indirizzo della Summer (summer.school@comune.modena.it). Le istruzioni dettagliate per partecipare si trovano sul sito del Comune di Modena (www.comune.modena.it/summerschool).

Tutti gli incontri saranno anche trasmessi in diretta streaming sul canale YouTube della Summer school e sulla pagina facebook del centro Europe direct Modena.

Prodi, che è stato presidente della Commissione europea dal 1999 al 2004, terrà la lezione introduttiva per i 30 allievi del corso alle 11.30 di lunedì 7 settembre, preceduto dagli interventi del sindaco Gian Carlo Muzzarelli e del presidente della Regione Stefano Bonaccini, subito dopo la cerimonia inaugurale che inizia alle 9.

Introduce Rita Medici Imbeni, presidente del Comitato scientifico della Summer school, in un’edizione particolarmente significativa che cade nel 15° anniversario della scomparsa di Imbeni, modenese, sindaco di Bologna per dieci anni (dal 1983 al 1993), parlamentare europeo per tre mandati, dal 1989, e vice presidente del Parlamento Europeo dal 1994 al 2004.

Sono previsti gli interventi di: Giuliano Albarani, presidente della Fondazione Collegio San Carlo; Carlo Adolfo Porro, rettore dell’Università di Modena e Reggio Emilia; Paolo Cavicchioli, presidente della Fondazione di Modena; Armando Barucco, del ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale; Carlo Corazza, capo ufficio in Italia del Parlamento europeo. La presentazione del corso di alta formazione sarà a cura del direttore scientifico Marco Gestri.

La Summer school Renzo Imbeni è promossa dal Comune di Modena insieme a Università di Modena e Reggio Emilia e Fondazione Collegio San Carlo con il contributo della Fondazione di Modena. Si avvale della collaborazione scientifica dell’Istituto Affari internazionali, del Consiglio italiano del Movimento europeo e del Centro studi sul federalismo. Oltre al Centro Europe Direct del Comune, sono impegnati nell’organizzazione il Centro di documentazione e ricerche sull’Unione europea, i Dipartimenti di Economia “Marco Biagi”, di Giurisprudenza e di Studi linguistici e culturali di Unimore.

Per l’edizione 2020 sono già stati confermati l’alto patrocinio del Parlamento europeo, il patrocinio del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, della Rappresentanza in Italia della Commissione europea e della Regione Emilia-Romagna.