Sugarpie & the Candymen il 14 gennaio al Milestone Live Club

12
Sugar PRESS

PIACENZA – Al Milestone Live Club è arrivato il momento di festeggiare il compleanno, il suo sedicesimo, per la precisione. Era il 12 gennaio 2007 quando il pianista Danilo Rea in piano solo offriva la sua musica ad un pubblico di invitati speciali; il giorno seguente fu il quintetto di Tullio De Piscopo ad inaugurare ufficialmente il live club di via Emilia Parmense 27. Per l’occasione venne organizzato un doppio set così da permettere la possibilità di seguire il concerto al maggior numero di persone possibili. Da quell’inaugurazione tantissimi sono stati i concerti e i musicisti che hanno calcato quello che, nel frattempo, è diventato uno dei palchi più conosciuti d’Italia, sarebbe impossibile nominarli tutti. Quella del compleanno rimane una felice ricorrenza da celebrare nel tempo con una programmazione speciale offerta a tutti i soci e i sostenitori del Piacenza Jazz Club. Quest’anno l’evento è fissato per sabato 14 gennaio alle ore 21.30, quando si festeggeranno i primi sedici anni di concerti con un gruppo formidabile di amici e grandi musicisti, gli Sugarpie & the Candymen. Lara Ferrari alla voce, Jacopo Delfini e Renato Podestà alle chitarre e voci e Alessandro Cassani al contrabbasso hanno scelto proprio il Milestone per presentare dal vivo il loro nuovo album “Something’s Cookin’”.

Ingresso gratuito con tessera Piacenza Jazz Club 2023, che è anche possibile fare sul posto.

Il gruppo nasce nel 2008, dall’incontro di cinque musicisti di Piacenza e Cremona che uniscono la loro comune passione per Swing, Gipsy-Jazz, Blues, Soul, Pop e le armonie vocali, per dar vita ad una band la cui la sfida è sposare in modo originale tutti questi generi musicali.  Da subito questo progetto diventa il loro impegno a tempo pieno e comincia un’attività live intensissima, con centinaia di concerti nei principali jazz club e festival in Italia ed Europa (da citare diversi anni a “Umbria Jazz” e “Ascona Jazz”). Dapprima vengono elaborati e consolidati sia il particolare sound del gruppo, sia il repertorio: il loro caleidoscopio musicale vede affiancati i Led Zeppelin a Django Reinhardt, i Beatles a Bessie Smith, Van Halen a Benny Goodman, i Guns & Roses a Ray Charles, i Queen a Peggy Lee, e moltissimi altri, vincendo la sfida che il gruppo si era prefissata, ma dal 2010 la band continua la sua evoluzione e propone anche brani originali, in italiano e in inglese, nel proprio stile.

“Sugarpie and the Candymen”, del 2009, è il primo disco uscito, a cui seguiranno “Swing’n’Roll” nel 2011, “Waiting for the one” nel 2014, “Let It Swing” (2015), “Cotton Candy Club” del 2017, “Sweet Classic” (2019) e l’ultimo uscito (il settimo!) “Something’s Cookin’ “, un’ulteriore svolta musicale, che va a esplorare più in profondità i mondi del Gospel, del Soul e del Blues Elettrico.

Immaginatevi una jam session tra Duke Ellington e Prince, o i Beatles con Django Reinhardt alla chitarra, o Louis Armstrong che suona con Beyonce: è un buon punto di  partenza per immaginarvi Sugarpie & the Candymen. Dopo quindici anni insieme e più di mille concerti sui palchi da Berlino a Dubai, da Parigi a New Orleans e collaborazioni prestigiose come quella con Renzo Arbore, la band piacentino-cremonese continua a sfuggire alle definizioni e a mescolare le sue eclettiche influenze in un mix irresistibile.

SUGARPIE AND THE CANDYMEN PRESENTANO IL NUOVO ALBUM AL MILESTONE

Sabato 14 gennaio serata speciale in occasione del sedicesimo compleanno del Milestone