“Storie di accoglienza, amicizia, amore, integrazione” in Sardegna l’11 novembre a Bologna

30

BOLOGNA – Sabato 11 novembre 2023, a partire dalle 18.00, presso la sala teatro della Casa di Quartiere Saffi in via Lodovico Berti 2/10, approda a Bologna il cinema sociale di Karim Galici.

Il Circolo Sardegna, in collaborazione con l’associazione Cittadini del Mondo Odv e con Amnesty International Bologna, organizza la proiezione dei cortometraggi del regista, sceneggiatore e manager culturale cagliaritano, ospite della serata e presente in sala per un incontro col pubblico bolognese.

Verranno proiettati due docu-film con la regia di Karim Galici che raccontano storie ambientate in Sardegna e che esplorano temi come l’accoglienza e l’inclusione: il primo documentario, intitolato “Dall’Est con amore – Quattro storie di vita e integrazione” (Italia/2020, 29′) è dedicato all’approfondimento dell’universo femminile nella diaspora immigrata, mentre il secondo, intitolato “La vita sopra ogni cosa – Storia di un Padre Ortodosso in Sardegna” (Italia/2021, 25′), è ispirato al dialogo religioso e all’accoglienza che la Chiesa cattolica sarda ha riservato ai fratelli ortodossi.

In occasione dell’incontro bolognese, il regista sardo presenterà, in assoluta anteprima nazionale, il promo del suo nuovo docufilm, ancora in lavorazione, “Quando le cicogne torneranno a volare”, dedicato alla tragedia di Chernobyl e alle storie di accoglienza e solidarietà che da essa sono scaturite in tutta Italia. Con eccezionali immagini dalla zona di esclusione non lontano dalla centrale,  là dove le radiazioni superano i livelli consentiti. 

Galici, mediante le esperienze dell’Associazione cagliaritana Cittadini del Mondo OdV, guiderà lo spettatore in un viaggio verso e attraverso la Sardegna, immergendolo nelle storie di persone con diverse origini, nazionalità e appartenenti a differenti generazioni, tutte unite dall’aver scelto la Sardegna come loro seconda patria.

La serata cinematografica, intitolata “Storie di accoglienza, amicizia, amore, integrazione”, offrirà un’opportunità di confrontarsi e approfondire questi importanti temi: dopo le proiezioni, seguirà un dibattito con il regista e il pubblico in sala moderato da Franca Menneas (saggista, attivista Amnesty International, segretaria Circolo Sardegna Bologna) e arricchito dagli interventi degli ospiti Amelia Frascaroli (Astalli Odv, ex assessora comunale e direttrice Caritas, pedagogista ed educatrice), Inna Naletko (docente e fondatrice della biblioteca interculturale “Rodnoe Slovo” dell’Oratorio di Sant’Eulalia a Cagliari) e Siid Negash (consigliere del Comune di Bologna e fondatore dell’associazione Next Generation Italy).

Sarà una bella occasione di dialogo e ascolto su immigrazione e inclusione, conflitti e soluzioni, e mettere a confronto le esperienze in Sardegna ed Emilia-Romagna.

Le proiezioni inizieranno alle 18.30. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti in sala. L’organizzazione consiglia di arrivare con anticipo per trovare parcheggio nelle vie circostanti.

L’evento, organizzato dall’associazione Circolo Sardegna Bologna APS, in collaborazione con l’associazione Cittadini del Mondo Odv e la Casa di Quartiere Saffi, è patrocinato dalla Fondazione di Sardegna, dalla FASI (Federazione delle Associazioni Sarde in Italia) e dalla Regione Autonoma della Sardegna.

I docu-film di Karim Galici, attraverso gli “Incontri conoscitivi” del progetto “Rete di interazioni sociali e culturali” promosso da Cittadini del Mondo ODV di Cagliari con il sostegno della Fondazione di Sardegna, hanno toccato in lungo e in largo la Sardegna e girato l’Italia dal nord al sud raggiungendo le più importanti città italiane, quali Roma, Milano, Firenze, Napoli, Palermo, Genova, Perugia e diverse altre località. 

Karim Galici: regista e attore italiano. Si diploma allo Studio Internazionale dell’Attore “Permis De Conduire” e inizia la sua carriera nel ’99 debuttando al Teatro Agorà di Roma. Nello stesso anno partecipa alla fondazione del Teatro delle Apparizioni. Dal 2002 inizia una profonda collaborazione con il Living Theatre e fonda la compagnia Impatto Teatro che dirige con una poetica immersiva e sensoriale. Dal 2008 lavora con il Teatro Stabile della Sardegna. A partire dal 2012 collabora anche con il Teatro de los Sentidos di Enrique Vargas con cui partecipa a 6 laboratori e realizza 2 spettacoli di cui l’ultimo all’interno del Festival Internazionale Teatralia 2016 (Madrid). I suoi ultimi spettacoli sono: Il “Museo Danzante”; “Invisible Space – Viaggio nelle città invisibili”; “Vita nella città”; “The Little Big Princess”; “Io,Tu – La nuova Atlantide”; “In a Mosaic World”; “L’autarchica”; “Cosa Rimane?”. L’ultima pièce teatrale “Storie di Naturale Follia” ha debuttato nel luglio 2023 ripercorrendo le storie dell’ex manicomio cagliaritano di Monte Claro. Gli ultimi documentari sono “Dall’Est con amore” (2020) e “La vita sopra ogni cosa” (2021), attualmente sta lavorando al nuovo docufilm i “Quando le cicogne torneranno a volare” (titolo provvisorio), dedicato alla solidarietà nata a favore dei bambini a seguito del disastro di Chernobyl, la cui premiere è prevista a dicembre 2023

LINK ALLA PAGINA DELL’ EVENTO DEL CIRCOLO SARDEGNA DI BOLOGNA

https://www.circolosardegna.net/evento/rassegna-karim-galici/

Bologna, sabato 11 novembre ore 18.00, Casa di Quartiere Saffi, ospita il regista sardo Karim Galici e i suoi docufilm che raccontano “Storie di accoglienza, amicizia, amore, integrazione” in Sardegna.

Inoltre, in prima nazionale, verrà presentato il promo del  nuovo lavoro dedicato a Chernobyl in uscita a fine anno 

Con eccezionali immagini dalla zona di esclusione non lontano dalla centrale,  là dove le radiazioni superano i livelli consentiti.