Stamattina le operazioni di scandaglio al Ponte Verdi sul Po

10

Tra Ragazzola e San Daniele Po. Presenti Bertocchi, Magni, Gattara, Bini e Monteverdi. Le verifiche consentiranno di procedere con la progettazione del consolidamento delle pile del ponte attuale per la parte in alveo. Bertocchi: ”Attendiamo il finanziamento del ponte nuovo”.

PARMA – La Provincia di Parma – Servizio Viabilità ha fatto eseguire stamattina delle prospezioni soniche per rilevare l’andamento del fondale del fiume Po in corrispondenza delle pile del ponte “Verdi” che collega Ragazzola sulla sponda parmense a San Daniele Po su quella cremonese.

Erano presenti il Delegato provinciale alla Viabilità Giovanni Bertocchi, il consigliere provinciale Andrea Magni, il Sindaco di Roccabianca Alessandro Gattara e l’Assessore Alberto Bini, e il Dirigente del Servizio viabilità della Provincia di Parma ing. Gianpaolo Monteverdi, oltre ai progettisti incaricati e agli addetti della ditta specializzata nello scandaglio dei fondali.

Il rilievo consentirà di sviluppare la progettazione del consolidamento delle pile del ponte attuale per la parte in alveo.

“Il finanziamento di 20 milioni di euro concesso dal Ministero delle Infrastrutture alla Provincia di Parma per mantenere in esercizio l’attuale ponte di Ragazzola – San Daniele permetterà di continuare gli interventi di restauro della struttura e vedrà come prima fase il consolidamento delle pile per la parte bagnata, ritenuto prioritario in ordine di importanza – ha dichiarato il Delegato alla Viabilità della Provincia di Parma Giovanni BertocchiMentre prosegue il lavoro di mantenimento in esercizio del vecchio ponte, si attende che venga finanziata in modo definitivo la costruzione del ponte nuovo.”

Foto: Il Delegato Bertocchi e in secondo piano gli addetti alle verifiche