Stagione 2022-2023 del Teatro Nuovo di Ferrara

28
Alice – foto da pagina facebook del Teatro Nuovo di Ferrara

FERRARA – La proposta artistica del Teatro Nuovo di Ferrara con il cartellone 202223 si presenta ricca e diversificata, con lo scopo di soddisfare un ampio pubblico. L’obiettivo è offrire diversi autori e generi di spettacolo, tutti caratterizzati da produzioni importanti e da interpreti di primo piano nel panorama teatrale italiano contemporaneo. Il variegato cartellone comprende spettacoli di prosa (già presentata nel mese di giugno), musica, cultura e spettacolo, danza, comico, musical & family show ed eventi fuori stagione che includono concerti di rilievo nazionale.

STAGIONE DANZA
La stagione danza si apre con il Balletto di Roma, che il 28 ottobre porterà in scena “Giulietta Romeo”. Riscrittura drammaturgica originale, percorsa dai fotogrammi inquieti del cinema neorealista e autonoma nell’introspezione dei personaggi, l’opera di Fabrizio Monteverde denuda la trama shakespeariana e ne espone il sentimento cinico e rabbioso, così vicino al suo stesso impeto coreografico. Ne nasce una narrazione essenziale ma appassionata, lirica e crudele, che come il cerchio della vita continuamente risorge dal proprio finale all’alba di un nuovo sentimento d’amore. Le musiche sono firmate da Sergej Prokof’ev, le scenografie e le coreografie da Fabrizio Monteverde.

Torna al teatro Nuovo la RBR Dance Company, il 10 dicembre con “Canova svelato. Gli illusionisti della danza”. Con questa nuova creazione ispirata al Canova, porterà in scena un’originale interpretazione delle opere del massimo esponente del Neoclassicismo in scultura. Lo spettatore potrà assistere ad una vera e propria traslazione: le opere d’arte del Maestro di Possagno prenderanno forma nel mondo contemporaneo. Canova sarà la “guida” di questo viaggio scenico, sarà il lume che indicherà il passaggio, sarà la voce di profezie in un’esperienza danzante visionaria. Le coreografie sono di Cristiano Fagioli, Cristina Ledri; le musiche originali di Diego Todesco; l’ideazione creativa di Gianluca Magnoni e la regia di Cristiano Fagioli.

Il 28 dicembre la pluripremiata compagnia di ballo milanese, il Balletto di Milano, forte dei successdegli anni passati, ritorna per rappresentare Lo schiaccianoci”, uno dei balletti più classici e più rappresentati durante le feste natalizie nel mondo, rivisitato in chiave moderna. Ispirato al racconto di E. T. A Hoffmann, la musica è di P. I. Čajkovskij, la coreografia è firmata Federico Veratti, le scenografie Marco Pesta e l’ideazione Carlo Pesta.

Il 18 febbraio ancora in scena il Balletto di Milano, ma questa volta con la nuova produzione NotreDame de Paris”. La creazione di Stephen Delattre, pur incentrando su Frollo il ruolo principale, rispetta fedelmente la storia di Esmeralda e di come, in un mondo sempre più votato all’apparenza, l’aspetto esteriore e il modo in cui si appare sia oggetto di giudizio e pregiudizio – da parte della gente. Tra i tanti argomenti anche la denuncia del potere della religione sulla società e l’impossibilità di alcuni amori.

STAGIONE MUSICA
La stagione di musica si apre con un classico del periodo natalizio: La notte del Gospel. Il 15 dicembre salirà sul palco Vincent Bohanan, il cui universo sonoro include collaborazioni artistiche con i migliori artisti Gospel della scena americana tanto da costruire nell’arco di una decina d’anni una personalità musicale tanto policroma quanto inconfondibile sviluppando le sue credenziali in una lunga lista di successi. Ad impreziosire i suoi live set è il suo magnifico coro dei Sound of Victory.

Il 10 marzo con “Omaggio a Morricone. Musiche da Oscar intraprenderemo un viaggio imperdibile e travolgente dentro l’arte di uno dei più grandi compositori del Novecento. Al pianoforte, l’ideatore, creatore e Direttore delle Muse: il Maestro Andrea Albertini. Capace di condurre il pubblico in un viaggio attraverso la carriera del Grande Maestro, tra aneddoti, curiosità e note storiche, che si celano dietro le sue musiche indimenticabili. Ospiti d’eccezione la “Voce di Morricone nel Mondo” Susanna Rigacci, soprano ItaloSvedese, e Piero Mazzocchetti, tenore italiano.

L’01 aprile gli “Abba Dream” porteranno in scena un omaggio alla band degli ABBA, le cui canzoni sono ormai considerate un vero e proprio ‘cult’. Lo spettacolo ripropone lo stile inconfondibile degli abiti, le coreografie e i brani che hanno consacrato il gruppo svedese nell’Olimpo della disco music: canzoni eseguite interamente dal vivo, costumi e luci che ricreano le indimenticabili atmosfere degli anni 70.

Queen Rhapsody”: 14 aprile. Un nuovo spettacolo in cui la musica, le fascinazioni visive, la narrazione convivono in una formula più teatrale, una vera rapsodia pop abitata da gatti, brutti anatroccoli, chitarre fatate, regine viziate e uno scrigno di canzoni che spaccano il cuore ad ogni nota, regalandoci l’illusione di poter “vivere per sempre”. La regia è firmata da Daniele Sala, la produzione è Charlotte.

Il 12 maggio, per la seconda volta al Teatro Nuovo di Ferrara, Fabio Concato in Musico ambulante tour. Concato è una delle più belle certezze della nostra musica d’autore e un grande interprete della scena musicale italiana, che crede ancora nella poesia adagiata su armonie non banali, che hanno, a tratti, una “stretta familiarità” con il jazz. Nel corso degli anni, ha saputo ritagliarsi uno spazio importante per le sue canzoni, narrando in modo molto personale le piccole grandi storie della quotidianità. Questa data sarà l’occasione per ascoltare non solo i grandi “successi”, ma anche tanti altri brani del suo ricco repertorio, non mancheranno altre gradite sorprese, presentate con nuovi arrangiamenti e scelte secondo i temi più cari all’Artista insieme alla sua band.

STAGIONE CULTURA E SPETTACOLO
La stagione di cultura e spettacolo presenta spettacoli di diverso genere e contenuto.
Si parte con Federico Buffa, il 17 febbraio, in “RivaDeAndré. Amici fragili”. È il 14 settembre 1969, dopo una partita a Genova del Cagliari, Gigi Riva va a trovare Fabrizio de André. Sembra un incontro tra due mondi lontanissimi e invece in mezzo ai silenzi si snodano i punti di contatto di due universi che condividono la Sardegna, il popolo della Sardegna, il mare, i colori, il rosso e il blu, uno del Cagliari, l’altro del Genoa, il pubblico che li segue religiosamente, il calcio, la musica, le canzoni. Regia Marco Caronna, che sarà anche voce e chitarra, Alessandro Nidi invece al pianoforte e tastiere. Produzione IMARTS.

Per la prima volta a Ferrara, il 18 marzo avremo ospite Giampaolo Morelli con “Scomode verità e 3 storie vere, attraverso cui, l’attore si racconta al suo pubblico: un monologo irriverente, caustico, pungente e sempre maledettamente sincero. Le 101 scomode verità infatti, altro non sono che un sunto delle nostre umane debolezze, un compendio di tutti i tic, le manie, gli slanci e le ossessioni del nostro vivere quotidiano rafforzate da tre aneddoti di vita vissuta che offrono al pubblico un ritratto inedito e confidenziale del protagonista. L’autore è lo stesso Giampaolo Morelli insieme a Gianluca Ansanelli. Accompagnerà sul palcoscenico il M° Sergio Colicchio. Produzione Stefano Francioni Produzioni e Teatro Stabile dAbruzzo.

STAGIONE COMICO
La proposta dei comici anche quest’anno è ricca ed importante.
Si debutta il 20 novembre con I Legnanesi in “Sogni”. In questo nuovo spettacolo, c’è tanta voglia di ridere e sognare, di trascorrere due ore spensierate insieme alla Famiglia Colombo e agli altri personaggi del cortile: I Legnanesi, ancora una volta, vi stupiranno con uno spettacolo pieno di ritmo, risate e tradizione! Regia Antonio Provasio. Produzione Chi.Te.Ma.

Debora Villa torna sul nostro palcoscenico, con un nuovo spettacolo, “Recital 20 di risate”, il 17 dicembre. Debora Villa, che festeggia vent’anni di carriera, sale sul palco con gli sketch che l’hanno resa famosa e amata tra il pubblico. In scena uno spettacolo che raccoglie il meglio del suo repertorio, dalle gag sull’universo femminile e sulla varia umanità alle favole raccontate con graffiante cinismo comico. Produzione Si può fare Productions.

Angelo Pisani, il 27 gennaio, ci racconterà quanto si sente “Scomodo” nella sua vita. L’idea è raccontare in chiave comica la vita di un uomo, di un marito e di un padre, alle prese con l’universo femminile. Le conseguenze saranno tragiche, ma alla fine Pisani arriverà alla conclusione che ha scelto di stare SCOMDO, che è COMODO solo quando è SCOMODO e che non vorrebbe altra vita all’infuori di quella che vive accanto alle sue donne. Regia dello stesso Angelo Pisani.
Produzione Ad Management.

Per la prima volta sul nostro palcoscenico Max Angioni, il 24 febbraio, con “Miracolato”. Max racconta un condensato delle proprie esperienze: dalle conversazioni ai tempi dei social, alla sua relazione con lo sport, alla maledizione di arrivare secondo. Tra interazioni con il pubblico e incursioni del suo folle personaggio, Kevin Scannamanna, il talento del giovane comico offre uno sguardo originale ed esilarante sulla realtà quotidiana e sul suo sentirsi un “miracolato”. Testo di Max Angioni e Alessio Tagliento. Regia Ester Montalto. Produzione Vera.

Il 04 marzo torna Vito con una trama attualissima ed in versione aggiornata, “La felicità è un pacco. Vita spericolata di un negoziante ai tempi di Amazon”. Il comico interpreta il proprietario di un negozio di elettrodomestici, la cui vita è rovinata da quando è esplosa la moda dell’e– commerce ma incarna anche l’estremo tentativo di ribellione alle storture dell’era digitale. Testo di Francesco Freyrie e Andrea Zalone. Regia Daniele Sala. Produzione Charlotte.

Torna anche Paolo Cevoli, il 05 maggio, sta volta con il suo nuovo spettacolo “Andavo ai 100 all’ora”. Paolo Cevoli, classe 1958, nonno con 2 nipotini all’attivo, immagina di raccontare ai figli dei suoi figli com’era la vita quando lui era un bambino. Cose che oggi sembrano assurde e che ci fanno riflettere sulle nostre radici. Regia Daniele Sala. Produzione Charlotte.

STAGIONE MUSICAL & FAMILY SHOW
Non possono mancare alla programmazione, le proposte per le famiglie.
Il 07 dicembre ospiteremo Arkobaleno. 10° Festival della magia di Ferrara con noti Artisti di fama televisiva ed internazionale. Non è solamente un grande spettacolo teatrale, ma una vera e propria esperienza unica che condurrà in una dimensione parallela affascinante, misteriosa e coinvolgente… dove tutto è possibile e la realtà si confonde con l’illusione. Il cast sarà composto da Andrea Fratellini (zio Tore), ventriloquo, mago e cantante, vincitore di ITALIA’S GOT TALENT 2020, protagonista a TU SI QUE VALES e numerosi programmi televisivi; Alberto Giorgi e Lauragrandi illusioni e magia da scena, vincitori dell’ORACOLO D’ORO, MANDRAKE D’OR, Trofeo MAGIC STARS DI MONTECARLO, Premio SHANGAI MAGIC Festival e protagonisti a FOOL US LAS VEGAS, THE ILLUSIONIST 1903 dall’America all’Australia; Luca Lombardo (Poubelle), trasformista, mago e clown, protagonista al FESTIVAL DI SANREMO 2021 insieme alla band “Lo Stato Sociale”, ITALIA SI!, ITALIA’S GOT TALENT. Conducono Roberto Ferrari, presentatore poliedrico, Direttore Artistico e produttore di “Arkobaleno”, e Corrado Boldi, comico e formAttore.

L’11 marzo un grande classico della letteratura in un nuovo, sorprendente musical prodotto dalla Compagnia delle Formiche, “Alice nel Paese delle Meraviglie”. Un cast di eccezionali performer farà rivivere a grandi e bambini le emozioni e le continue soprese che solo il Paese delle Meraviglie sa regalare! Le straordinarie musiche, i meravigliosi costumi e le spettacolari scenografie faranno da cornice ad uno spettacolo indimenticabile.

EVENTI FUORI STAGIONE
Tra gli eventi fuori stagione, una grande artista: Anna Oxa, che si esibirà il 14 ottobre in “Voce sorgente”. Uno spettacolo irripetibile, lo spettacolo dell’acqua, lo spettacolo della voce che non passa due volte nello stesso canto. L’artista sale sul palco non provenendo se non da sé stessa, seguendo il percorso naturale della necessità del canto. Le canzoni non sono repertorio, sono urgenza sorgiva. Come se prima non ci fossero mai state né più ci saranno dopo che sono scorse.
Produzione Oxarte.

Un’altra figura importante compone la categoria degli eventi ospitati. Alice, nome d’arte di Carla Bissi, è una delle cantautrici italiane più note ed amate dal grande pubblico. La canzone Per Elisascritta insieme a Franco Battiato e al violinista compositore Giusto Pio, con cui vinse il Festival di Sanremo nel 1981, si impose nelle hit parade nazionale e internazionale. In questo viaggio dal titolo “Alice canta Battiato”, è accompagnata al pianoforte dal maestro Carlo Guaitoli, da tanti anni collaboratore di Battiato in qualità di pianista e direttore d’orchestra. Produzione IMARTS.

Infine, il 02 dicembre per la prima volta sul palcoscenico del Teatro Nuovo di Ferrara I Nomadi in Ma che film la vita”. Sono passati 54 anni dal loro esordio ma loro sono ancora lì: 80 concerti all’anno in tutta la Penisola con una media annuale di 1.000.000 di spettatori che comprendono bambini, genitori e nonni, creando così quello che si può definire il “popolo nomade”. È la band più longeva in Italia: nel 2018 hanno festeggiato i 55 anni di musica. Ad oggi il gruppo emiliano conta 52 lavori, fra dischi in studio, live e raccolte per un totale di oltre 15.000.000 di copie vendute.

VENDITA BIGLIETTI
DATE E ABBONAMENTI
Dal 06 settembre: VENDITA SINGOLI SPETTACOLI DI PROSA
Dal 23 settembre: APERTURA VENDITA SINGOLI SPETTACOLI DI MUSICA, DANZA, CULTURA SPETTACOLO, COMICO, MUSICAL & FAMILY SHOW, EVENTI FUORI STAGIONE.
(Continua la vendita degli Abbonamenti Prosa a 6 e 4 spettacoli sino a disponibilità).
Gli abbonamenti ed i singoli biglietti sono acquistabili presso la biglietteria del Teatro in piazza Trento e Trieste n. 52 (anche via email tramite bonifico bancario), oppure online sul sitwww.vivaticket.com; i singoli biglietti sono acquistabili anche sul sito www.ticketone.it

Contatti biglietteria
Tel: 05321862055
Email: biglietteria@teatronuovoferrara.com