Sport Center Parma: donazione di 3mila euro ad Anmic e Gioco Polisportiva

8
giochi inclusivi

PARMA – Tremila euro è la donazione che Sport Center Parma Polisportiva ha fatto ad Anmic e Gioco Polisportiva in occasione della II Edizione del Premio Master 2020/2021, seguito dalla presentazione della Stagione sportiva 2021/2022. Il ricavato della Notte Azzurra delle Piscine, che si svolse a fine luglio con una staffetta integrata 100×100, proprio nell’area estiva del Centro Sportivo Ercole Negri, ammontò a 1.445€ poi raddoppiati dalla Sport Center Parma Polisportiva. I fondi sono stati utilizzati per l’acquisto dei giochi inclusivi utili ad avvicinare i bambini con disabilità allo sport.

Di fronte ad una platea composta dagli atleti della squadra Master dello Sport Center Parma sono intervenuti: Renato Baladelli, presidente Sport Center Parma Polisportiva; Walter Antonini, presidente Anmic; Marco Tagliavini, presidente Gioco Polisportiva.

Renato Baladelli: “Siamo molto contenti che il ricavato della Notte Azzurra possa sostenere i progetti di Anmic e Gioco Polisportiva, associazioni etiche e storicamente impegnate ad abbattere le barriere quelle strutturali e quelle mentali. L’accessibilità del nostro centro sportivo è un orgoglio ma anche una grande responsabilità e crediamo che avere al nostro fianco Anmic e Gioco Polisportiva ci permette di muoverci sulla strada dell’inclusione con la giusta sensibilità e preparazione. Fare rete concretamente con il territorio è molto importante. Se questa collaborazione permetterà di far avvicinare anche un solo bambino con disabilità allo sport, avremo davvero fatto il nostro dovere”.

Walter Antonini: “Ringraziamo lo Sport Center Parma e le tutte le persone che sono intervenute alla Notte Azzurra. Questa iniziativa dimostra l’attenzione al sociale di Sport Center e da qui siamo partiti a fare anche riflessioni di impegno reciproco continuo. Lo sport e l’associazionismo del nostro territorio scendono ancora una volta in campo con una sensibilità di etica e di impegno non comuni ad altri settore. Speriamo che questo spirito possa contagiare altre realtà”

Marco Tagliavini: “Siamo rimasti sorpresi dal crearsi di questa manifestazione, nata dai rapporti fra persone che, per svariati motivi, frequentano sia Gioco che Sport Center! Spesso le amicizie migliori nascono da piccoli gesti informali, che si seminano e fruttano nel tempo. Non possiamo che dire grazie agli amici dell’Ercole Negri, con i quali speriamo di trovare da subito altre iniziative comuni. Che dire, grazie a chi ha lavorato e ha reso possibile la maratona di luglio“.

Alla serata hanno partecipato anche: Veronica Frosi, atleta Sport Center Parma; Marco Nicolini, vice-presidente Gioco Polisportiva; Francesco Picucci, responsabile sezione nuoto Gioco Polisportiva; Mara Castellano, referente Giochi Inclusivi Anmic.

Dopo la donazione si è svolta la II Edizione del Premio Master Sport Center Parma 2020/2021.

Il riconoscimento “Super Master” per aver ottenuto il miglior punteggio nelle gare in piscina del circuito FIN, in particolare al Campionato Italiano Master 2021 di Riccione, è andato a Martina Di Quattro, con 831.49 punti nei 50mt Stile Libero e a Jacopo Piacente con 879,49 punti nella gara 50mt Stile Libero. Gli atleti che hanno gareggiato in acque libere, alla gara “FIN – Cavi Sestri” di Sestri Levante, sono stati insigniti del premio “Master Experience”: Veronica Magnani per aver conquistato il 5° posto nella Categoria M25 in 00.54’04” e Rocco Rinaldi per il 3° posto nella Categoria M30 in 00.43’04”. Raffaella Reale ha ottenuto invece il riconoscimento “Spirito Master” per l’atteggiamento, il carattere e l’impegno dimostrato verso «i compagni», «le gare» e gli «allenamenti». I premi sono stati consegnati da Stefano Mari, Direttore Tecnico, Vincenzo Piscopo Direttore Sportivo e Daniele Giliberto Dirigente Sportivo.

“La squadra Masters negli ultimi 3 anni è cresciuta costantemente e oggi conta quasi un centinaio di atleti – spiega Vincenzo Piscopo, Direttore Sportivo di Sport Center Parma Polisportiva -. Questo gruppo è un punto di riferimento per tutti i nuotatori dai 20 anni in su che vogliono continuare a nuotare perché hanno passione e desiderano allenarsi in gruppo. I nostri atleti possono nuotare 3 volte a settimana con l’allenatore e i compagni oppure 7 giorni su 7 durante gli orari del nuoto libero. Anche quest’anno parte una stagione nell’ombra del Covid ma con maggior speranza di ritrovare una situazione di normalità tra allenamento e gare. La scorsa stagione, la squadra è stata molto rispettosa delle regole e si è allenata con grandissimo impegno e costanza ripagando la società dei sacrifici fatti per tenere aperto l’impianto all’attività agonistica, anche nel secondo lockdown. Per la prossima stagione auspichiamo di poter partecipare a più gare, con il numero maggiore possibile di atleti”.