Spacciava agli studenti, arrestato. Casa: “Ci vorrebbero pene più severe”

parma2020PARMA – Di seguito si invia il commento dell’assessore alla Sicurezza Cristiano Casa in merito all’arresto, da parte dei Carabinieri di Parma, di un marocchino colto a spacciare agli studenti in viale Toschi.

“Ci vorrebbero pene più severe per chi spaccia morte ai nostri figli. Ottimo l’intervento dei carabinieri di Parma, sempre attenti al controllo del territorio. Stiamo ponendo massima attenzione sul tema della sicurezza, ma non fermiamo le richieste al governo. Continueremo a ribadire tre cose semplici: servono più forze dell’ordine, espulsioni più efficaci e pene certe e se possibili più severe verso questi individui. Solo così libereremo le strade dall’insicurezza”.