SP 26 “Valle del Lavino”

4

Ieri al via i lavori per la messa in sicurezza dell’intersezione con via Olmetola

BOLOGNA – Al via ieri i lavori per la messa in sicurezza dell’intersezione tra la strada provinciale SP 26 “Valle del Lavino” (detta via Rigosa) e la via comunale Olmetola nel comune di Bologna. Con un finanziamento di 158.570 euro della Regione Emilia-Romagna verrà realizzato un impianto semaforico in corrispondenza dell’intersezione, verrà costruita la segnaletica orizzontale e migliorata quella verticale e saranno costruiti nuovi percorsi pedonali protetti, per permettere l’attraversamento in sicurezza.

Per consentire l’esecuzione dei lavori fino al 15 luglio dal km 1+825 al km 2+125 della SP 26 verrà istituito un senso unico alternato regolato da semaforo o movieri con limitazione progressiva della velocità a 30 km/h, divieto di sorpasso e interruzione temporanea della circolazione strettamente limitata alle lavorazioni.

La Strada Provinciale SP 26 nel tratto compreso fra la SS 9 “Via Emilia” e la SS 569 “Di Vignola” consente il collegamento tra l’area a nord-ovest di Bologna e il Comune di Zola Predosa. Rappresenta quindi un importante asse viario ad alta intensità di traffico nel quadro della mobilità provinciale e in particolare dell’area Nord-Ovest.
In corrispondenza dell’intersezione con la Strada Comunale via Olmetola sono numerose le svolte in ogni direzione che si susseguono anche a distanza ravvicinata e rendono difficoltoso l’attraversamento stradale e anche la svolta a qualunque categoria di utenti della strada, anche per la scarsa visibilità in uscita da via Olmetola.

Per migliorare la sicurezza nel 2010 venne disposta l’istituzione della limitazione della velocità a 70 km/h, nonostante ciò, anche per l’eccessiva velocità, il tratto stradale in prossimità dell’intersezione è tutt’ora soggetto ad alta incidentalità.

Il progetto prevede la costruzione di un impianto semaforico a quattro vie, sia veicolare che pedonale, con spire di rilevamento del traffico sulla strada comunale. Verrà costruita la segnaletica orizzontale con vernice rifrangente, migliorata la segnaletica verticale anche con impianti lampeggianti in corrispondenza dei cartelli di preavviso e avverrà la posa di delineatori modulati di curva ad alta visibilità.

È prevista anche la costruzione di brevi percorsi pedonali di raccordo fiancheggiati da un parapetto di sicurezza per agevolare l’attraversamento dei pedoni. Previsto inoltre, in accordo con l’Agenzia SRM, l’affiancamento all’incrocio delle due fermate autobus, oggi presenti circa 100 metri più a sud.

La sicurezza verrà migliorata anche con la riasfaltatura, che garantirà maggiore aderenza ai pneumatici dei veicoli.

I lavori saranno organizzati in maniera tale da non interrompere il traffico veicolare sulla SP 26 predisponendo sensi unici alternati tramite impianti semaforici o addetti manovrieri. Solo in occasione di particolari lavorazioni, allo scopo di salvaguardare la sicurezza sia della circolazione che degli addetti ai lavori, potrà essere interrotta la circolazione con deviazione del traffico su strade alternative idonee.