“Soundtracks” al Supercinema Estivo di Modena per la Festa europea della Musica

85

Giovedì 21 giugno alle 21.30 “L’uomo meccanico e altri fantafilm”, musica live su film muti nell’arena all’aperto di via Carlo Sigonio. Ingresso libero e gratuito per tutti

ModenaMODENA – Nell’ambito della Festa europea della Musica, giovedì 21 giugno dalle 21.30 al Supercinema Estivo di via Carlo Sigonio a Modena, ritorna “Soundtracks”, giunto alla sua sesta edizione, come sempre a ingresso libero e gratuito per tutti.

Il progetto di sonorizzazioni dal vivo “Soundtracks – Musica da film” – curato da Centro Musica del Comune di Modena, progetto Sonda e associazione Muse, progetto Arts & Jam, per la direzione artistica di Corrado Nuccini dei Giardini di Mirò e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena – propone nel 2018 lo spettacolo “L’uomo meccanico e altri fantafilm”. Nella serata, in cui si fondono cinema e musica, tradizione e modernità in un viaggio mozzafiato nella fantascienza, si esibiscono Babelfish, Beffect, Earthset, Lillo Morreale, Luca Maria Baldini. Tutti i musicisti saranno impegnati nelle sonorizzazioni dal vivo di quattro classici di fantascienza del cinema muto di André Deed, Fritz Lang, Georges Méliès. Introduce Stefano Boni, Museo Nazionale del Cinema di Torino.

Mondi ipertecnologici, macchine avveniristiche, futuri distopici visti con gli occhi del cinema muto. Soluzioni ed effetti speciali geniali che hanno ispirato capolavori successivi come “Blade Runner” e “Guerre Stellari”. Fra i film in programma, oltre a due estratti da “Metropolis” e “Una donna sulla luna” di Fritz Lang, saranno proiettate le versioni integrali del “Viaggio sulla luna” di George Méliès e de “L’uomo meccanico” di Andrè Deed. Quest’ultimo, in particolare, è una vera e propria chicca per gli appassionati del cinema di inizio secolo: si tratta di uno tra i primissimi film fantascientifici prodotti in Italia, ma per anni si è ritenuto che la pellicola fosse andata perduta, e solo da poco è stata recuperata grazie alla Cineteca di Bologna, che ha curato il restauro della copia che si proietta all’Estivo.

Sul palco cinque artisti provenienti da tutta la regione Emilia-Romagna, che hanno partecipato all’edizione 2018 del progetto “Soundtracks – Musica da film”: Lillo Morreale, di origini siciliane e bolognese di adozione, sonorizzerà un estratto da “Metropolis” (1927) di Fritz Lang; la band modenese Babel Fish sarà alle prese con una porzione di un altro classico del regista austriaco, “Una donna sulla luna” (1929); Beffect, nome d’arte del modenese Enrico Bartoli, suonerà su “Viaggio sulla luna” (1906) di George Méliès, uno dei padri indiscussi della cinematografia; infine, la band bolognese Earthset assieme al ravennate Luca Maria Baldini metterà in musica “L’uomo meccanico” (1921) di André Deed. A seguire gli artisti nella scrittura delle musiche e nella progettazione dello spettacolo i tutor Giuseppe Cordaro, Tiziano Bianchi, Nicola Manzan (Bologna Violenta).

“Soundtracks – Musica da Film”, infatti, è anche il titolo del laboratorio curato da Corrado Nuccini che ha coinvolto realtà musicali interessate all’integrazione tra suoni e immagini. Il progetto si è sviluppato in una serie di workshop e masterclass tra marzo a maggio 2018, parte di un percorso formativo durante il quale i musicisti hanno sonorizzato un film muto con un tutor che li ha seguiti passo passo.

Collaborano alla serata Museo Nazionale del Cinema di Torino, Arci Modena e Supercinema Estivo.

Informazioni t. 059 2034810 e on line (www.musicplus.it) o su fb centromusicamo.