Sostava nonostante il divieto in un giardino pubblico con documenti irregolari

12

Sttano denuncia e procedure di espulsione per altri reatiIntervento martedì 24 marzo degli agenti della Polizia Locale in viale IV Novembre

polizia- municipaleFERRARA – Continuano senza sosta i controlli della Polizia Locale volti a verificare il rispetto delle restrizioni imposte dall’ordinanza del Sindaco che impedisce l’accesso alle aree verdi pubbliche.

Importante infatti, per contrastare la diffusione del contagio, evitare di uscire di casa salvo emergenze o comprovate necessità di lavoro o di salute.

Necessità che non è stato in grado di dimostrare un cittadino del Kenya che nel pomeriggio di martedì 24 marzo è stato sorpreso dagli agenti seduto su una panchina del giardino pubblico di viale IV Novembre e che, nel corso del controllo, è inoltre risultato non in regola con i documenti di soggiorno.

E’ infatti bastato poco perché gli agenti, ai quali l’uomo di 42 anni ha dichiarato di abitare a Bologna, verificassero che il passaporto esibito, scaduto da due anni, costituiva l’unica “certificazione” in suo possesso. A quel punto si è reso necessario l’accompagnamento in Questura per gli accertamenti di rito, con conseguente immediata denuncia ai sensi dell’art. 650 del codice penale, come previsto dalla normativa per l’emergenza epidemiologica.

Nell’occasione gli agenti, accertate pendenze penali per rapina ed aggressione, notificavano al soggetto anche gli atti relativi ai diversi procedimenti in corso. Per l’uomo, irregolare sul territorio nazionale, sono quindi scattate le procedure per l’espulsione.