Sosta, dal 18 dicembre niente più obbligo di ticket esposto

Si dovrà inserire la targa e sarà possibile prolungare la sosta o attivarne una nuova da qualsiasi parcometro. Installate allo scopo due colonnine in via Emilia centro

Municipio-Comune-ModenaMODENA – Non sarà più necessario tornare all’auto per esporre il ticket per la sosta a pagamento o per i 15 minuti gratuiti, ma basterà inserire la targa della propria auto durante le operazioni al parcometro.

In caso di necessità, inoltre, sarà possibile prolungare o attivare un nuovo periodo di sosta da qualsiasi colonnina presente in città, anche in pieno centro storico grazie ai due parcometri installati proprio a questo scopo su via Emilia all’altezza di piazza Mazzini e di piazza Matteotti.

Sono le novità introdotte dal Comune, in accordo con Modena Parcheggi, per agevolare gli utenti rispetto alla sosta a pagamento in città, che scatteranno da lunedì 18 dicembre.

Le nuove modalità di funzionamento sono state illustrate oggi, martedì 12 dicembre, nel corso di un incontro con la stampa, dall’assessore alla Mobilità Gabriele Giacobazzi, dall’amministratore delegato di Modena Parcheggi Paolo Andreoli e da tecnici comunali del servizio Mobilità.

La società che gestisce la sosta a Modena ha infatti provveduto a predisporre i tastierini alfanumerici su tutti i parcometri, a installare i due parcometri aggiuntivi in Zona a traffico limitato e a operare le necessarie modifiche al sistema di gestione software.

Per sostare negli stalli a strisce blu, da lunedì 18 dicembre, sarà quindi necessario digitare la targa sul tastierino del parcometro più vicino a dove è stata lasciata la propria auto e, come sempre, pagare la sosta per la durata desiderata.

Per prolungare la sosta o attivare un nuovo periodo di sosta da remoto, sarà sufficiente recarsi presso un qualsiasi parcometro, anche di zone tariffarie differenti rispetto a quella della sosta prescelta o nei due installati in via Emilia centro, selezionare la zona di tariffazione dove è stata lasciata l’auto, digitare la propria targa e inserire un importo sufficiente a coprire il periodo di sosta aggiuntiva o il nuovo periodo di sosta.

La stessa procedura dovrà essere utilizzata anche per usufruire della sosta gratuita di 15 minuti prevista nelle zone Margini interni ed esterni, per un massimo di due volte al giorno da due differenti parcometri.

L’inserimento della targa consentirà di contrastare i fenomeni elusivi legati all’utilizzo dell’agevolazione. Tale modalità, è stata definita lo scorso anno in occasione della conferma dei 15 minuti di sosta gratuita, con la condivisione delle associazioni di categoria.

I provvedimenti sono stabiliti dal contratto di concessione per la gestione della sosta su strada e del Parcheggio del centro, aggiornato a fine 2016 con il nuovo Piano economico finanziario.