Si riunisce il Consiglio provinciale di Parma

3

Giovedì 16 settembre 2021 alle ore 8.30, in modalità mista: presenza in sede a Palazzo Giordani e videoconferenza.

logo-provincia-parmaPARMA – Giovedì 16 settembre 2021 alle ore 8.30 nella Sala “Primo Savani” di Palazzo Giordani, in Viale Martiri della Libertà 15 (Parma), è convocato il Consiglio Provinciale.

La seduta si terrà svolgerà in modalità mista: presenza in sede (numero massimo di 9 Consiglieri compreso il Presidente) e videoconferenza, al fine di assicurare il rispetto dei protocolli di sicurezza approntati dall’Ente in ordine all’emergenza sanitaria da Covid-19.

Rimane il divieto di accesso alla sede da parte dei cittadini e/o della stampa.

L’adunanza sarà visibile in diretta streaming sul canale istituzionale youtube della Provincia di Parma, raggiungibile al seguente link https://www.youtube.com/channel/UCryi2ddrmGQjyneG57hRf0g e il relativo file registrato sarà reso disponibile sul medesimo canale per ogni eventuale consultazione.

All’ordine del giorno della seduta i seguenti argomenti:

1) Comunicazioni del Presidente e/o dei Consiglieri.
2) Interrogazioni dei Sigg. Consiglieri.
3) Adesione all’appello affinché l’Italia ratifichi il Trattato Onu di proibizione delle armi nucleari.
4) Proposta n. 2399/2021 – Riconoscimento di debito fuori bilancio ai sensi dell’art 194, comma 1, lett a), del D.Lgs. 267/2000, in attuazione della Sentenza n. 838/2020 del Giudice di Pace di Parma.
5) Proposta n. 2997/2021 – Decreto per la ripartizione ed utilizzo dei fondi previsti dall’art 49 del Decreto-Legge 14 agosto 2020 n. 104, convertito con modificazioni dalla Legge 13 ottobre 2020, n. 126, per la messa in sicurezza dei ponti e viadotti esistenti e la realizzazione di nuovi ponti in sostituzione di quelli esistenti, con problemi strutturali di sicurezza, della rete viaria di Province e Città Metropolitane. Approvazione programma triennale 2021 – 2023.
6) Proposta n. 2946/2021 – Convenzione per la gestione coordinata del sistema della viabilità “Parmossa-Bardea” in ripristino a seguito degli eventi alluvionali marzo-aprile 2013.