Settimana della Memoria: al cinema Eliseo proiezioni per le scuole e per tutta la città (FOTO)

21
Un sacchetto di Biglie al Cinema Eliseo

Si comincia mercoledì 26 gennaio alle ore 9.30 con “Un sacchetto di biglie”

CESENA – Tutta Cesena, in vista del 27 gennaio, celebra la memoria e le occasioni di riflessione, studio e approfondimento sono molteplici e indirizzate alle diverse fasce d’età. È questo il caso della programmazione straordinaria proposta dal Cinema Eliseo nell’ambito della Settimana della Memoria definita dall’Amministrazione comunale e dall’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età contemporanea di Forlì-Cesena insieme ad altri partner locali.

Mercoledì 26 e giovedì 27 gennaio sono in programma diverse proiezioni.  Alle 9.30 “Un sacchetto di biglie” (2017), per le scuole medie ed elementari. Diretta da Christian Duguay e interpretato da Dorian Le Clech, Patrick Bruel e Elsa Zylberstein, la pellicola è l’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Joseph Joffo del 1973 e un remake dell’omonimo film diretto da Jacques Doillon nel 1975. Joseph e Maurice, due giovani fratelli ebrei, vivono in Francia la loro infanzia serenamente: d’estate giocano tra le onde, d’inverno si sfidano a battaglie di palle di neve. Fino a quando tutto cambia.

Alle ore 10 offerta rivolta agli studenti delle scuole superiori: “Lezioni di Persiano” (2020) di Vadim Perelman e “Quel giorno tu sarai” di Kornél Mondruczò. L’ingresso è di 3 euro a studente.

Il film drammatico “Quel giorno tu sarai” (2021) sarà poi riproposto a tutti in due successive occasioni: giovedì 27 gennaio, alle 20,30, e sabato 29 gennaio, alle ore 18,30 (ingresso 8 e 6 euro). Quel giorno tu sarai, diretto da Kornél Mundruczó, ripercorre le vicende vissute da tre generazioni appartenenti a una famiglia ebrea, a partire dalla fine della Seconda Guerra Mondiale fino alla Berlino di oggi. Si parte dalla tragica nascita di Éva all’interno di un campo di concentramento, per poi attraversare i decenni e giungere fino al nipote Jonas, che conduce la sua esistenza proprio a Berlino, un tempo sinonimo di “inferno” per gli ebrei, in tutta tranquillità all’interno di una società multietnica.

 

Le proiezioni saranno introdotte dal professor Alberto Gagliardo dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Forlì-Cesena.

Obbligo di Super green pass e mascherina ffp2.