Settembre alla scoperta del territorio, tra sapori tipici, Bobbio al chiaro di luna e giochi in città

2

PIACENZA – Continua il ciclo di visite guidate proposte dall’ufficio IAT-R di Piacenza per valorizzare il patrimonio artistico e culturale del territorio. Anche gli itinerari di settembre, grazie alla partecipazione delle guide abilitate di città e provincia, coinvolgeranno un pubblico ampio e diversificato: dagli abitanti alla ricerca di nuove prospettive ai turisti, dagli adulti ai bambini.

Il primo appuntamento è per domenica 11, dalle 10.30 alle 12, alla scoperta di “Mestieri antichi e sapori di Piacenza”, seguito dall’Agriaperitivo al mercato coperto di Campagna Amica, in strada Farnesiana. Il ritrovo sarà di fronte alla Cattedrale, dove inizierà l’itinerario guidato con l’approfondimento sulle formelle dei Paratici, insieme scultoreo di grande interesse storico-artistico che rappresenta le corporazioni di un tempo: venditori di stoffe, conciatori di pelli, calzolai e panettieri. A seguire, tappa al Museo di Storia Naturale per ammirare da vicino i macchinari della ex fabbrica del ghiaccio nei cui locali si è realizzato il progetto di riqualificazione urbana che ha coinvolto tutto il complesso dell’ex macello comunale, attivo fino al 1985, anch’esso oggetto della visita. In conclusione, l’approdo al mercato coperto di Campagna Amica per assaggiare taglieri di salumi, formaggi, prodotti da forno, frutta, acqua e vini dei Colli Piacentini (una bottiglia ogni sei persone). Un traguardo rifocillante per una camminata che non prevede altre soste e momenti di riposo, con un costo di 20 euro a persona e, per i bambini di età inferiore ai 12 anni che parteciperanno all’aperitivo, 10 euro.

Domenica 18 settembre ci si sposterà in provincia, dalle 16.30 alle 21.30, per conoscere meglio “Bobbio e la Via degli Abati” nell’ambito della campagna “Cammini… di notte” della Regione Emilia Romagna. L’escursione guidata condurrà negli immediati dintorni del borgo di Bobbio, per raggiungere un luogo naturale incontaminato e di grande suggestione: le cascate del Carlone nei pressi di San Cristoforo. Incastonate tra Emilia Romagna e Lombardia, formano piccoli laghetti d’acqua dalle proprietà termali che regalano un’atmosfera ancor più magica durante le ore pomeridiane che conducono verso il tramonto, facendo rientro a Bobbio, quando saranno solo le luci del paese a indicare la via. L’itinerario si snoda per circa 10 km e prevede un dislivello di 400 metri, per una durata di 4 o 5 ore: si consiglia abbigliamento comodo e adatto alle temperature di stagione, con pantaloni lunghi, calzature da trekking e velina antipioggia a disposizione, così come acqua e torcia che si raccomanda di portare con sé. Non è prevista la cena, ma è possibile portarsi cibo al sacco. La camminata, che va prenotata con conferma di presenza entro il 16 settembre, si terrà al raggiungimento di un numero minimo di 10 partecipanti, al costo di 18 euro a persona.

Domenica 25 settembre, infine, dalle 15.15 alle 16.45, itinerario riservato ai bambini dai 6 ai 10 anni per scoprire, tra racconti e giochi, i più celebri e iconici luoghi e monumenti del centro storico di Piacenza: da piazza Cavalli alla Cattedrale, da piazza Sant’Antonino con l’omonima basilica a via Sant’Antonino, via Garibaldi e la ex chiesa di Sant’Ilario. Il costo per i piccoli partecipanti è di 7 euro ciascuno, 3 euro per ogni adulto accompagnatore.

La gestione delle prenotazioni e dei pagamenti sarà a cura di Iat-R in piazza Cavalli, contattabile scrivendo a iat@comune.piacenza.it o telefonando allo 0523-492001.