“Sentirsi in emergenza”, dal 4 marzo un ciclo di incontri per il personale dell’Università di Parma

34

Alle 17.30 su Teams. Il progetto è promosso dal CUG in collaborazione con il Servizio di Counseling Psicologico

PARMA – Un ciclo di incontri per sostenere il personale docente, ricercatore e tecnico amministrativo dell’Università di Parma ad affrontare le conseguenze psicologiche della pandemia, un’esperienza sconosciuta rispetto alla quale nessuno aveva schemi precostituiti a cui fare riferimento.

Problematiche quali lo stress percepito che mantiene alti i livelli delle psicopatologie, l’isolamento sociale, i disturbi del sonno e della qualità di vita, la nuova modalità di smart working, la gestione complessa di figli e anziani sono gli aspetti su cui si concentreranno i 4 appuntamenti, che hanno l’obiettivo di offrire un supporto alla comunità dell’Ateneo fortificando il senso di appartenenza anche grazie alla ricerca di un miglior equilibrio tra vita privata e professionale.

Gli incontri, promossi dal CUG – Comitato Unico di Garanzia dell’Ateneo in collaborazione con il Servizio di Counseling Psicologico, sono in programmi su Teams nel mese di marzo 2021: quattro seminari al giovedì dalle 17.30 alle 18.30, a partire dal 4 marzo.

Il primo incontro, tenuto dalla psicologa e counselor Claudia Cotti, è dedicato al tema della gestione del proprio tempo tra connessione e disconnessione. Il particolare periodo storico ci ha portato a nuovi ritmi e nuovi equilibri tra vita lavorativa e vita privata, richiedendoci flessibilità organizzativa, adattamento a nuove modalità e capacità di problem solving. Il rischio può essere quello di tempi meno scanditi, dilatati e confusi, con conseguente aumento di senso di inefficacia, stress e demotivazione, non solo in ambito lavorativo, ma anche familiare e personale. Il webinar tratterà spunti utili per la conciliazione tra tempo lavorativo, tempo relazionale e tempo personale, focalizzandosi sulla necessità di ri-bilanciare impiego di energia e rigenerazione fisica e mentale.

Gli incontri successivi, in programma rispettivamente l’11, il 18 e il 25 marzo, sono dedicati a Vivere l’incertezza nel qui e O.R.A. La crescita dopo il trauma, (CON)VIVERE in un tempo di crisi: gestire conflitti e alleanze in famiglia e Promuovere la flessibilità psicologica per migliorare la qualità di vita e contrastare i disturbi del sonno.

Nella locandina sul sito dell’Università di Parma sono già presenti i collegamenti per accedere ai diversi incontri.