Selezione aperta per la Summer school Renzo Imbeni

18

“Un’Unione più coesa, più ambiziosa, più vicina alle persone” è il tema del corso di alta formazione per 30 neolaureati in programma a Modena dal 7 al 12 settembre

MODENA – È già aperta la selezione per partecipare alla sesta edizione della Summer school Renzo Imbeni, il corso di alta formazione aperto a trenta neolaureati, in programma a Modena dal 7 al 12 settembre.

“Un’Unione più coesa, più ambiziosa, più vicina alle persone” è il tema dell’edizione 2020 della Summer school, promossa dal Comune di Modena, con l’Università di Modena e Reggio Emilia e la Fondazione Collegio San Carlo, che quest’anno cade nel 15° anniversario della scomparsa di Renzo Imbeni. Un anno molto importante, come spiegano i promotori, per il futuro del processo di integrazione europea, a seguito dell’elezione del Parlamento e dell’insediamento della nuova Commissione europea, e in vista dell’avvio della Conferenza sul futuro dell’Europa.

Il programma della Summer school prevede, quindi, una riflessione sulle idee fondanti del processo di integrazione e sui momenti essenziali della storia dell’Unione europea, soffermandosi su tutti i temi di attualità a partire dalle diverse sfide che l’Unione dovrà affrontare: da quelle evidenziate dall’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia per arrivare alla Brexit e alla questione dell’immigrazione e dell’asilo fino agli interventi necessari per rilanciare economia e occupazione.

La selezione, per la quale si può presentare domanda fino all’11 maggio, è rivolta a cittadini dell’Unione europea o di un Paese candidato all’adesione in possesso, da non più di tre anni, di una laurea magistrale (o specialistica o equipollente) in discipline economiche, giuridiche, socio-politiche o umanistico-letterarie, che abbiano superato esami in almeno uno degli ambiti del diritto dell’Unione europea o internazionale, lingue e culture dei Paesi dell’Ue, storia o economia dell’integrazione europea. I candidati, inoltre, devono conoscere sia l’italiano che l’inglese. Al termine del corso, a due dei trenta partecipanti, sarà assegnata una borsa di studio per un tirocinio al Parlamento europeo di Bruxelles. Il bando e le informazioni necessarie per presentare la candidatura sono disponibili sul sito del Comune di Modena (www.comune.modena.it/summerschool).

La Summer school è diretta da Marco Gestri, professore ordinario di Diritto internazionale, direttore del Centro di documentazione e ricerche sull’Unione europea di Unimore e della Johns Hopkins University di Bologna. E sono una trentina i relatori, scelti tra le personalità del mondo politico istituzionale e tra gli esperti del mondo accademico e dei più importanti “think tank” europei, con un’attenzione particolare al principio di pari rappresentanza tra uomini e donne. Diversi gli incontri che, come nelle scorse edizioni, saranno aperti al pubblico.

Intitolata al modenese Renzo Imbeni, vice presidente del Parlamento europeo, l’iniziativa è realizzata con la collaborazione scientifica dell’Istituto Affari internazionali, del Consiglio italiano del Movimento europeo, l’Istituto e del Centro studi sul federalismo di Torino, con il contributo della Fondazione di Modena. Oltre al Centro Europe Direct del Comune, sono impegnati nell’organizzazione il Centro di documentazione e ricerche sull’Unione europea, i Dipartimenti di Economia “Marco Biagi, di Giurisprudenza e di Studi linguistici di Unimore. Anche per l’edizione 2020 sono stati confermati l’alto patrocinio del Parlamento europeo e il patrocinio della Rappresentanza in Italia della Commissione europea.