Se questo è un uomo martedì 1 febbraio al Teatro Asioli di Correggio

32
Valter Malosti – ph Tommaso Le Pera

CORREGGIO (RE) – Martedì 1 febbraio (ore 20.30) al Teatro Asioli di Correggio andrà in scena Se questo è un uomo, uno spettacolo di Valter Malosti che ha condensato (con Domenico Scarpa) l’opera omonima di Primo Levi.

Nel centenario della nascita di Levi, Malosti ha firmato la regia e l’interpretazione di Se questo è un uomo portando per la prima volta in scena direttamente il romanzo, e dunque la voce di questa irripetibile opera prima, senza alcuna altra mediazione. È una voce che nella sua nudità sa restituire la babele del campo – i suoni, le minacce, gli ordini, il rumore della fabbrica di morte. Quella di Primo Levi è una voce dal timbro inconfondibile, mite e salda: «considerate che questo è stato». Protagonista dello spettacolo è la voce dell’attore, che resta pacata mentre accoglie e trasmette la tragedia, il canto delle vittime. Cristallina, come lo è la parola, per accompagnarci in una immersione nel male da cui usciamo colpiti e interrogati.

Se questo è un uomo contiene però una moltitudine di registri espressivi, narrativi, percettivi. Riflessioni, guizzi, rilanci filosofici e psicologici, flash-back e flash-forward.

Il regista immagina un cortocircuito visivo e sonoro tra la memoria del lager e le «nostre tiepide case». Le scene di Margherita Palli, il disegno luminoso di Cesare Accetta e i contributi video di Luca Brinchi e Daniele Spanò compongono la drammaturgia visiva. Anche il progetto sonoro, curato da Gup Alcaro, è fondamentale in questa messa in scena, a cui si aggiungono i madrigali appositamente creati da Carlo Boccadoro a partire dalle poesie che Levi scrive nel 1945-46, immediatamente dopo il ritorno dal campo di annientamento.

C’è la parola di Primo Levi, anzi c’è lui tutto intero, e c’è Valter Malosti che dice questa parola, con forza, senza orpelli, inchiodandoci a quel racconto così colmo di umanità anche nell’orrore dei fatti che racconta e che ha visto.

La stagione del Teatro Asioli è promossa e organizzata da Comune di Correggio ed ATER Fondazione, con il prezioso sostegno di PibiPlast, Spal, Snap-On, G.F., Dow, Andria, Stampotecnica.

Biglietti: Euro 25 – 22,50 – 18

Orari biglietteria: da lunedì a venerdì dalle 18 alle 19 (giovedì chiuso) e sabato dalle 10.30 alle 12.30 (festivi esclusi) e un’ora prima degli spettacoli.

Per informazioni: 0522 637813; e-mail: info@teatroasioli.it; web: www.teatroasioli.it

Il Teatro Asioli è anche su Facebook e Instagram.

TEATRO ASIOLI

www.teatroasioli.it

info@teatroasioli.it

tel. 0522 637813

martedì 1 febbraio 2022

ore 20.30

SE QUESTO È UN UOMO
dall’opera di Primo Levi (Giulio Einaudi editore)
Condensazione scenica a cura di Domenico Scarpa e Valter Malosti
Uno spettacolo di Valter Malosti

Scene Margherita Palli   Luci Cesare Accetta   Costumi Gianluca Sbicca
Progetto sonoro Gup Alcaro   Tre madrigali (dall’opera poetica di Primo Levi) Carlo Boccadoro
Video Luca Brinchi, Daniele Spanò   Cura del movimento Alessio Maria Romano  Assistente alla regia e suggeritrice Noemi Grasso

In scena Valter Malosti e Lucrezia Forni, Giacomo Zandonà

Produzione ERT / Teatro Nazionale, TPE – Teatro Piemonte Europa, Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale, Teatro di Roma – Teatro Nazionale
Progetto realizzato in collaborazione con Centro Internazionale di Studi Primo Levi, Comitato Nazionale per le celebrazioni del centenario della nascita di Primo Levi, Polo del ‘900 e Giulio Einaudi editore in occasione del 100° anniversario dalla nascita di Primo Levi (1919 – 1987)