Scuole materne, fondi straordinari alle scuole private

70

L’assessore Kusiak: “Dal Comune 4mila euro a sezione per le paritarie che non fanno pagare le rette alle famiglie”

FERRARA – “L’Amministrazione comunale ha deciso di riconoscere un contributo straordinario alle scuole paritarie chiuse a causa dell’emergenza Coronavirus,. Lo stanziamento, per il quale verrà messa in campo una variazione di Bilancio, è di 4.000 euro a sezione per le scuole materne a copertura dei quattro mesi di sospensione forzata delle attività, intercorsi tra marzo e giugno, a cui si aggiungono 200 euro a bambino per i nidi, per un totale di 274.400 euro. Le forme di erogazione del contributo saranno dettagliate nei prossimi giorni, ma saranno vincolate al fatto che le famiglie dei bambini iscritti non siano chiamate a pagare le rette, per tutto il periodo coperto dal contributo”.

Così l’assessore alla Pubblica istruzione, Dorota Kusiak annuncia lo stanziamento, anche in risposta alle sollecitazioni del presidente della Fism di Ferrara (Federazione italiana scuole materne) Biagio Missanelli.

“Le scuole private offrono un servizio importante e si trovano in una situazione difficile a causa dell’emergenza, per questo è intenzione dell’amministrazione sostenerle nel modo migliore e fare in modo che il peso dell’emergenza non ricada sulle famiglie – spiega l’assessore -. Tuttavia le realtà sono tra loro differenti e, per questo, da diverse settimane il Comune era in attesa di un prospetto chiaro delle singole voci a cui guardare per formulare uno stanziamento adeguato”. Le Scuole d’Infanzia private “hanno anche contributi annuali dallo Stato, possono accedere in quanto strutture private alla cassa integrazione e già nel 2019 gli stanziamenti che l’amministrazione comunale ha riconosciuto a chi gestisce le materne paritarie è stato di quasi 470mila euro, compresi i 20mila euro a riconoscimento del coordinamento pedagogico e gli oltre 92mila per il supporto all’inserimento scolastico di bambini con problemi di disabilità”, prosegue l’assessore. Oltre a ciò “chi gestisce le scuole private potrà far conto su un’ulteriore aggiunta – precisa ancora l’assessore – pari per i nidi ad un contributo di 200 a bambino (i bambini sono 332 e verranno erogati 66.400 euro) mentre per le scuole d’Infanzia si provvederà ad erogare 4.000 euro a sezione (le sezioni sono 51), con un contributo aggiuntivo di 1.000 euro per ognuna delle quattro monosezioni, per un totale complessivo di 274.400 euro di contributi straordinari”.