Scuole, entro agosto Settore Istruzione assorbirà l’Istituzione dei Servizi educativi, scolastici e per le famiglie

7

municipio-ferraraFERRARA – Rivoluzione nel settore Servizi Educativi del Comune di Ferrara. Entro il 1 agosto 2021 l’Istituzione dei Servizi educativi, scolastici e per le famiglie verrà sciolta e i servizi verranno presi in carico direttamente dal Settore Istruzione. L’Istituzione è stata costituita nel lontano 2007, come organismo strumentale che ai sensi dell’art. 114 del Decreto Legislativo 18 agosto 2000 era stato preposto alla gestione dei servizi in ambito educativo e sociale, con finalità relative anche alla facilitazione degli aspetti assunzionali. Oggi, con delibera di Consiglio, la Giunta del Comune di Ferrara ha avviato il percorso che porterà lo scioglimento dell’Istituzione prima in Commissione Consiliare, poi in Consiglio Comunale per definire la decisione di non usufruire più della struttura in un’ottica di maggiore semplificazione organizzativa dei servizi.

“Questa scelta nasce dalla necessità di dare maggiore incisività alle politiche educative negli ambiti di azione dell’Istituzione – spiega l’assessore all’Istruzione Dorota Kusiak – e vogliamo farlo attraverso una semplificazione organizzativa e gestionale alleggerendo al massimo passaggi e burocrazie”.

Il rientro all’interno dell’Ente delle attività oggi gestite dall’Istituzione Educazione e Scuola era stato previsto nella programmazione strategica del DUP 2021/2024 (Progetto operativo del programma strategico 4.3 “Servizi Educativi e scolastici per i bambini e per le loro famiglie”) e tra gli effetti attesi c’è quello di “una più efficace sinergia con i servizi territoriali oltre che con tutti gli altri settori dell’Ente comunale, di cui può beneficiare lo sviluppo dei servizi e la loro capacità di rispondere ai bisogni della collettività, “spiega ancora l’assessore.

Il nostro scopo è “promuovere la qualità e lo sviluppo del sistema dei servizi educativi, scolastici e per le famiglie, valorizzando al continuità e una maggiore integrazione degli indirizzi di gestione e programmazione degli investimenti con altri settori dell’ente nonché semplificare ed innovare la propria struttura organizzativa per garantire adeguata rispondenza alle esigenze dei cittadini – conclude Kusiak – ed è evidente che una struttura semplificata possa sostenere con maggiore efficacia questi passaggi”.

Per quanto riguarda i dipendenti, che sono già di fatto dipendenti del Comune di Ferrara, il passaggio non comporterà alcuna modifica di ruolo né di mansione, come già condiviso con le Organizzazioni Sindacali, durante il percorso di approfondimento.