Scuola: entra nel vivo la formazione targata Federmanager

59
Andrea Molza in un incontro presso Istituto Salesiano Beata Vergine di San Luca di Bologna

L’associazione dei dirigenti offre alle scuole un vasto catalogo su temi che riguardano il futuro lavorativo dei giovani

BOLOGNA – Dopo i primi incontri svolti in presenza nel corso dei mesi di novembre e dicembre, si intensifica l’attività di formazione presso le scuole di secondo grado di Bologna, Ferrara e Ravenna promossa da Federmanager, l’associazione dei dirigenti d’impresa che sul territorio annovera oltre 3.200 iscritti.

“Il progetto che stiamo portando avanti, del tutto a titolo gratuito – spiega Andrea Molza, presidente di Federmanager Bologna – Ferrara – Ravenna – va ad affiancare e integrare i cosiddetti PCTO, ovvero i percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento che gli istituti scolastici erogano, in forme diverse, agli studenti, spesso con il coinvolgimento del mondo produttivo e delle associazioni.”

A vestire il ruolo di “formatori” sono gli iscritti all’associazione, che si rendono disponibili grazie alla formula del volontariato.

Le richieste avanzate dalle scuole per l’anno scolastico in corso sono numerose. Hanno aderito 23 Istituti Scolastici, oltre 430 le classi coinvolte per un totale di quasi 9.000 studenti, mentre i formatori reclutati tra le fila dei manager dell’associazione sono più di 60.

“Federmanager Bologna – Ferrara – Ravenna – sottolineano Giorgio Merlante e Antonio Zangaglia, vice presidenti e vicari per Ferrara e Ravenna – vuole contribuire alla formazione e all’orientamento dei giovani in uscita dagli istituti di secondo grado fornendo strumenti che facilitino la scelta del personale percorso scolastico e professionale.”

Il catalogo con l’offerta formativa di Federmanager
Federmanager Bologna – Ferrara – Ravenna, che già negli anni scorsi aveva attivato percorsi di formazione presso le scuole, ha approntato un vero e proprio catalogo con l’offerta formativa, erogato in forma gratuita per le scuole: soft skills, imprenditorialità, sostenibilità ed economia circolare, oltre ad alcuni moduli aggiuntivi su mercato del lavoro, contenuti on line e web marketing, catena del valore; orientamento all’università, logistica, gestione della produzione, controllo statistico della qualità dei prodotti e dei processi di produzione. Ulteriori moduli sono invece proposti in collaborazione con Vises, la Onlus di Federmanager nazionale che realizza percorsi di sviluppo delle competenze personali e professionali di giovani, donne e manager.

Le modalità e le linee guida
Il segnale che arriva è di fiducia: sono in molti a chiedere incontri in presenza. Rimane attiva – e con la ripresa dei contagi è attualmente la più utilizzata – la formula a distanza. Il percorso con le scuole si basa su alcune buone pratiche volte ad assicurare anche per l’anno scolastico 2021/2022 il successo dell’iniziativa: coinvolgimento dei dirigenti scolastici e co-progettazione condivisa all’interno di una programmazione didattica. In prospettiva Federmanager progetta di poter riprendere le visite in azienda, che negli scorsi anni avevano riscosso molto successo, ricevuti dai manager referenti.

La collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale
Il progetto PCTO di Federmanager Bologna – Ferrara – Ravenna è coordinato dal Gruppo Vises – PCTO guidato da Paolo Bassi, nell’ambito della Commissione Formazione, Scuola, Università di Federmanager. Lo affiancano Paolo Alberti per il coordinamento del progetto e i tre referenti territoriali: Massimo Melega per Bologna, Stefano Punzetti per Ferrara e Giovanni Rossato per Ravenna.

“Il progetto, appassionante e impegnativo – spiega Paolo Bassi, coordinatore dell’iniziativa per Federmanager – è stato realizzato in collaborazione e previo accordo con l’Ufficio Scolastico Regionale e con i referenti territoriali delle istituzioni scolastiche. Siamo lieti che la nostra proposta abbia riscosso adesioni così numerose.”

Chiara Scardoni, Maria Mancino e Anna Lombardo, referenti Scuola-Lavoro-Territorio rispettivamente per l’Ambito territoriale di Bologna, Ferrara e Ravenna: “In un mondo in costante evoluzione l’istruzione e la formazione sono chiamate a svolgere un ruolo chiave per l’acquisizione di capacità e competenze necessarie a cogliere le opportunità del mondo del lavoro. Risultano fondamentali la centralità dello studente nell’azione educativa e la collaborazione con il contesto territoriale. Da qui nasce la sinergia con Federmanager, attraverso un percorso al quale ha aderito un numero considerevole di istituti scolastici del territorio.”

Gli Istituti scolastici che hanno aderito
Per Bologna l’IIS Paolini-Cassiano, l’ITC Rosa Luxemburg, l’ITCS Gaetano Salvemini, il liceo Augusto Righi, l’IIS Archimede, il liceo Copernico, l’ISS M. Malpighi, l’Istituto Tecnico Agrario Serpieri, l’ISS Giordano Bruno di Budrio, l’Istituto Salesiano Beata Vergine di San Luca, l’Istituto Professionale Agrario Serpieri sedi di Loiano e di Sasso Marconi, l’IIS Belluzzi Fioravanti e il Liceo Artistico F. Arcangeli. A Ferrara l’Istituto V. Bachelet, Liceo Artistico Dosso Dossi e Istituto Aleotti, Liceo Carducci, Liceo L. Ariosto e Liceo A. Roiti, Istituto Copernico-Carpeggiani. Per Ravenna l’Istituto Olivetti Callegari, l’ITE Ginanni, l’ITIS Baldini, il Liceo Scientifico Oriani e il Polo Tecnico Professionale di Lugo Sezione Stoppa.
A Ferrara liceo Roiti e IT Bachelet avviano un nuovo corso: Federmanager collaborerà per completare l’offerta

Le attività avviate da Federmanager in collaborazione con le scuole si stanno rivelando utili all’avvio di nuove esperienze. Il Liceo Scientifico Roiti si è classificato al primo posto, con 98 punti su 100, nella graduatoria Regionale delle scuole superiori emiliano romagnole che hanno lanciato il progetto di un corso di studi quadriennale e che partirà con una classe il prossimo anno scolastico 2022-2023.

“Siamo molto soddisfatti dell’ottimo risultato raggiunto e ringraziamo l’Ufficio scolastico Regionale e il Ministero dell’Istruzione per averci accordato questa possibilità – commenta il Dirigente scolastico del Roiti Roberto Giovannetti – Mettere a punto il progetto ha richiesto, da parte degli insegnanti, dei partner coinvolti, in modo particolare UNIFE e Federmanager, un lavoro di equipe complesso e impegnativo finalizzato a offrire una nuova opportunità di formazione d’avanguardia agli studenti del nostro territorio”.

Per la parte dei PCTO il progetto si è avvalso del contributo di Federmanager che da anni collabora con il Liceo. In particolare, l’apporto di Federmanager andrà a completare sia l’aspetto riguardante la formazione, sia quello laboratoriale ed esperienziale in merito alle soft skills e alle tematiche della transizione ecologica e dello sviluppo sostenibile.

Anche l’Istituto Tecnico Economico “V. Bachelet” è nel novero delle scuole che il prossimo anno scolastico 2022-2023 darà il via al percorso sperimentale quadriennale con l’articolazione Relazioni Internazionali per il Marketing, progetto che si è classificato primo quale nuova attivazione per gli Istituti Tecnici nella graduatoria regionale. Soddisfazione è stata espressa dalla Dirigente Scolastica Emilia Dimitri. Metodologie didattiche innovative, lingue straniere e potenziamento degli apprendimenti in ambito economico-giuridico per i giovani professionisti del futuro. La consolidata collaborazione con Federmanager avrà uno sviluppo innovativo: le attività di Pcto avranno inizio a partire dalla classe seconda.

FEDERMANAGER BOLOGNA – FERRARA – RAVENNA, con all’attivo oltre 3.200 iscritti, è la sede territoriale di FEDERMANAGER, organizzazione costituita nel 1945 che rappresenta e tutela 180.000 dirigenti in servizio e in pensione delle imprese produttrici di beni e di servizi. Gli associati sono dirigenti di piccole, medie e grandi imprese, operano in tutti i settori dell’industria privata ed a partecipazione statale, compresi gli enti pubblici economici, nonché nelle attività ausiliarie e complementari dell’industria. Federmanager è presente su tutto il territorio nazionale tramite 55 Associazioni le quali forniscono ai dirigenti assistenza di carattere contrattuale, previdenziale, legale, fiscale e realizzano iniziative di natura culturale, formativa e di networking. Contribuiscono, con varie finalità, alle attività di tutela e promozione della dirigenza, anche gli enti costituiti direttamente dalla Federazione e gli enti bilaterali costituiti con Confindustria, Confapi, Confservizi e FCA. Info: http://www.bologna.federmanager.it