Scooter e bici elettriche in modalità condivisa: al via il bando per la gestione

5

Arriverà presto a Parma la possibilità di muoversi con nuovi mezzi condivisi in modalità free floating

PARMA – È stato pubblicato nei giorni scorsi da Infomobility S.p.A. nel sito web (www.infomobility.pr.it), su incarico dell’Amministrazione Comunale, il bando per l’individuazione di operatori privati del settore interessati a svolgere il servizio sperimentale di noleggio di scooter elettrici e biciclette muscolari ed elettriche a pedalata assistita, in modalità condivisa e a flusso libero sul territorio comunale, con scadenza il 4 maggio 2022.

Prosegue in questo modo il programma di sviluppo della mobilità sostenibile in città avviato dall’Amministrazione Comunale con due nuovi servizi di micro-mobilità elettrica: scooter elettrici e biciclette elettriche, mezzi green e flessibili, valide alternative all’auto privata, soluzioni intelligenti e a basso impatto ambientale, non inquinanti e funzionali allo smaltimento del traffico urbano e alla qualità dell’aria che respiriamo in città.

Come evidenzia Tiziana Benassi, Assessora alle Politiche di sostenibilità ambientale del Comune di Parma, “più servizi offerti equivalgono a più possibilità di adattare la mobilità al proprio stile di vita. Cercare di capire come le persone si muovono è fondamentale e questa amministrazione continua ad investire per offrire a ciascuna persona, a ciascun nucleo famigliare, un sistema sinergico di mobilità che possa offrire diverse soluzioni alternative all’auto privata. Insieme alla riduzione di emissioni l’obiettivo primario rimane infatti quello di fornire ai cittadini i mezzi per muoversi in modo green in città. Piste ciclabili, zone 30, sharing, punti intermodali con il trasporto pubblico sono al centro di questo sistema integrato e la diversificazione dei “mezzi di condivisione” ha un ruolo centrale. Nell’ultimo anno 52.000 persone hanno scelto di iscriversi ai servizi di sharing, per un totale di 1.000.000 di km percorsi senza inquinare. Un traguardo che è anche un punto di partenza, per rilanciare con azioni sempre più sfidanti in questa direzione.”

Aggiunge Michele Ziveri, Amministratore Unico di Infomobility, che “la multi-modalità è il futuro: parliamo di un modo flessibile e intelligente di muoversi in città. Le nuove proposte cercano dunque di stare al passo con il cambiamento in atto; mettendo insieme questi servizi condivisi a quelli già esistenti – come biciclette condivise a postazione fisse, car sharing a flusso libero e a postazioni fisse e monopattini elettrici – vogliamo ampliare la scelta dei cittadini”.

La flotta di scooter elettrici sarà costituita da un minimo di 50 ad un massimo di 100 mezzi e avrà una durata di 18 mesi, le biciclette potranno raggiungere i 150 mezzi, di cui almeno la metà dovrà essere di tipo e-bike a pedalata assistita, e durerà fino a fine anno.

Il servizio sarà attivo 7 giorni su 7 e supportato da un call center sempre disponibile per gli utenti; le App per smartphone permetteranno agli abbonati di noleggiare e prelevare i mezzi, ma anche di informarsi in tempo reale sulle aree e sui percorsi consentiti alla circolazione e alla sosta del mezzo.

Gli scooter e le biciclette potranno circolare in ambito urbano fino al prolungamento delle Aree delle Scienze in zona sud (Campus Universitario) e sarà garantito il servizio presso la Stazione Ferroviaria, i Parcheggi Scambiatori Nord, Est, Ovest, Sud, via Traversetolo Esselunga, Villetta, Cinema Campus, Palasport, così come già avviene per i monopattini elettrici condivisi. Gli utenti saranno tenuti a seguire le norme del codice della strada sia per la circolazione che per il posteggio, rispettando i limiti di velocità previsti dalle singole tratte stradali; nelle Isole Ambientali è di fatto interdetta e lo si può verificare anche attraverso l’App, la possibilità di parcheggio per entrambi i mezzi.

Per ulteriori informazioni sul bando https://www.infomobility.pr.it/societa-trasparente/bandi-di-gara-e-contratti/atti-delle-amministrazioni-aggiudicatrici-e-degli-enti-aggiudicatori/in-corso/