Scomparsa di Scanni, presidente del festival Dig

26

Il cordoglio del sindaco Muzzarelli e dell’assessore Bortolamasi per la morte del giornalista, tra i fondatori dell’iniziativa che da due anni si svolge a Modena

luttoMODENA – Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli e l’assessore alla Cultura Andrea Bortolamasi esprimono il cordoglio per la scomparsa, a soli 51 anni, del giornalista e docente all’Università Cattolica Matteo Scanni, tra i fondatori e presidente di Dig, il festival del giornalismo investigativo che da due anni si svolge a Modena.

“Lo abbiamo conosciuto come cronista e docente appassionato – spiegano – e ne abbiamo apprezzato le idee, il talento, l’inventiva e l’entusiasmo, nonostante le difficoltà dovute ai problemi di salute. I giorni modenesi sono stati per lui, crediamo, momenti di impegno, anche gioioso, di crescita e amicizia. Siamo vicini alla sua famiglia e continueremo a sostenere Dig accompagnando la manifestazione, che rappresenta un’occasione di formazione per tanti giornalisti, come merita per i riconoscimenti nazionali e internazionali ottenuti”.