Scomparsa di don Mantovani, il cordoglio del sindaco di Modena

luttoMuzzarelli: “Uomo e parroco dalle mille energie”. Cordoglio anche dalla presidente Francesca Maletti e dal sindaco di Maranello Massimiliano Morini

MODENA – “Uomo e parroco dalle mille energie, aveva un tifo unico per la Ferrari e un vero amore per Modena e la comunità dei modenesi”. Così il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli ricorda don Sergio Mantovani, storico parroco di Santa Caterina alla Crocetta e cappellano dei piloti di Formula Uno, scomparso nella notte a 92 anni.

“Nei giorni scorsi ero andato a trovarlo – prosegue il sindaco – e avevo dovuto purtroppo prendere atto che il suo ‘motore’ non aveva più benzina, quella benzina che l’ha reso effervescente e straordinariamente umano per tutta la vita. Lo ricorderò con molto affetto”.

Cordoglio per la scomparsa di don Mantovani è stato espresso anche dalla presidente del Consiglio comunale Francesca Maletti che ha sottolineato che “oltre a essere un pastore della comunità modenese, don Sergio ha saputo concretizzare l’attenzione e la cura delle persone più in difficoltà, come i poveri e gli anziani, realizzando ‘opere segno’ come la struttura protetta, e riuscendo a coinvolgere nella loro realizzazione anche mondi molto distanti come quello dei piloti di Formula Uno”.

Al cordoglio delle istituzioni modenesi si unisce anche il sindaco di Maranello Massimiliano Morini.