Scomparsa di Antonio Paolucci, il ricordo dell’assessore Felicori

27

Era nato 84 anni fa a Rimini, è stato fino all’anno scorso presidente del comitato scientifico del Polo museale di San Domenico a Forlì

BOLOGNA – “Con Antonio Paolucci se ne va una figura molto importante per la cultura nel nostro Paese. Riminese di nascita, si specializzò a Bologna e fu ministro per i beni culturali e ambientali, svolgendo un ruolo fondamentale di stimolo per la realizzazione di importanti progetti”.

Così l’assessore regionale alla Cultura, Mauro Felicori, esprime il suo cordoglio, a nome della Giunta regionale, ricordando lo storico dell’arte, Antonio Paolucci.

“Credette fin da subito all’idea di realizzare grandi mostre a Forlì, città fino ad allora al di fuori dei circuiti dell’arte- ricorda Felicori-. Accettò l’incarico, che ha mantenuto fino allo scorso anno, di presidente del Comitato scientifico delle mostre al museo San Domenico, mettendo a disposizione di Forlì e di tutta la regione la sua straordinaria competenza”.

“Ai suoi familiari- conclude Felicori- vanno la massima vicinanza e le più sentite condoglianze della Giunta regionale dell’Emilia-Romagna”.