Sassuolo pronta per Gara 2 in casa di Albese

18

SASSUOLO (MO) – Mandata velocemente in archivio la bella vittoria conquistata domenica in Gara 1, per la Green Warriors Sassuolo è già ora di guardare avanti: i Play Off procedono infatti senza sosta e già domani Sassuolo ed Albese si affronteranno nuovamente in Gara 2, ma questa volta a parte invertite. Civitico e compagne saranno infatti impegnate sul taraflex del Palafrancescucci di Casnate, con fischio di inizio alle 19.00.

L’obiettivo in casa neroverde è quello di chiudere la serie contro Albese alla prima occasione, per conquistarsi quindi già domani un posto nei quarti – di fronte la vincente dell’ottavo tra Macerata e Soverato – ed assicurarsi qualche giorno di riposo prima del prosieguo dei Play Off.

Se invece sarà la Tecnoteam a vincere domani, le due formazioni si affronteranno poi nuovamente domenica – sempre a Casnate – nella decisiva Gara 3.

A presentare il match è come sempre Coach Venco: “Domenica in Gara 1 non siamo partiti subito benissimo, come succede spesso nei Play Off che tutti sappiamo essere gare complicate: Albese è partita forte perché è una squadra forte ed il fatto che sia arrivata quarta in Regular Season lo dimostra. Hanno iniziato molto bene, soprattutto al servizio e ci hanno messo in difficoltà. Poi noi – per nostra fortuna – nei tre set successivi ci siamo ritrovati, ci siamo tranquillizzati soprattutto e siamo riusciti a fare quello che in settimana ci eravamo ripromessi, ovvero giocare ogni punto come se fosse l’ultimo ed effettivamente abbiamo cominciato a toccare e a tenere su tutto e credo che questa sia stata poi la chiave di volta della partita”. “Però in queste fasi della stagione – prosegue Venco – non c’è niente di scontato e niente di uguale alla partita precedente: la prossima partita contro Albese sarà un’altra cosa e sarà completamente nuova e diversa rispetto ad oggi. Prepareremo la gara come se ci trovassimo di fronte ad avversario diverso da quello appena incontrato perché domani cambierà tutto: giocheremo fuori casa, in palazzetto diverso dal nostro e per le nostre avversarie sarà l’ultima occasione, quindi giocheranno alla morte e magari noi penseremo troppo… siamo di nuovo 0-0 ed andiamo a giocare una gara nuova”.