San Faustino memoria e presente, incontro a Windsor Park

Carta Carandini- 1828- Particolare territorio Borgo San FaustinoSabato 16 dicembre alle 17 in strada S. Faustino 155/U conferenza, immagini, e foto dal concorso “Il mio quartiere. San Faustino” con rinfresco conviviale. Partecipazione libera

MODENA – “San Faustino, dal borgo alla città”. È un incontro, a partecipazione libera e gratuita per tutti, dedicato al quartiere S. Faustino di Modena tra storia e immagine attuale, tra parole e foto, memoria e presente, quello che si svolge sabato 16 dicembre dalle 17 in Sala Polivalente Windsor Park, Strada S. Faustino 155/U a Modena. Il pomeriggio al Windsor offre una opportunità di confronto su percorsi identitari del territorio e della città come momento di condivisione e di incontro.

L’iniziativa – promossa da Officina Winsdor Park con contributo e sostegno del Comune, progetto Modena Città Sicura, in collaborazione con Ufficio ricerche e documentazione storia urbana – è l’occasione per i cittadini di conoscere la storia di una importante parte della città contemporanea nelle sue trasformazioni. Dalla storia passata a quella recente, infatti, è possibile ripercorrere le tappe di una memoria collettiva, che si misura con il divenire della città nel suo insieme e con le profonde trasformazioni, in particolare nel corso del Novecento e ai giorni nostri.

Si parte alle 17 con due brevi conferenze, introdotte da Gianpietro Cavazza, vicesindaco di Modena e assessore alla Cultura, e Cristina Cavani, presidente del Quartiere 4.

La prima, dal titolo “Quando le acque erano bianche” è di Mauro Bosi, fotografo e studioso di storia locale, autore con Antonella Manicardi del volume “San Faustino, un quartiere tra storia e memoria” (Modena, edizioni il Fiorino 2004). Bosi ha svolto ricerche e raccolto tante fotografie e documenti sul quartiere. Sul tema “Lo sviluppo e il nuovo paesaggio urbano” parla poi Vanni Bulgarelli, che collabora con l’Ufficio ricerche e documentazione storia urbana ed è consigliere dell’Ibc (Istituto per i Beni Culturali e naturali della Regione Emilia- Romagna). Bulgarelli ha curato e scritto testi di storia dell’urbanistica modenese del Novecento, tra cui “Città e architetture” e “Città e architetture industriali” (Modena, Franco Cosimo Panini Editore, 2012 e 2015).

Prima dell’offerta a tutti di un rinfresco augurale, si svolge la presentazione delle fotografie del concorso “Il mio quartiere San Faustino”, a cura di Fabrizio Toscan, dell’associazione Officina Progetto Fotografia.

Le associazioni che danno vita a Officina Windsor Park (Legambiente, Officinaprogetto Windsor, Officinaprogettofotografia, Banca del Tempo, Precariart e Rete degli Studenti) promuovono diverse iniziative per favorire la partecipazione sociale e culturale dei cittadini, aprendosi al confronto con realtà associative e istituzionali. L’incontro sulle trasformazioni territoriali e urbane e la collaborazione con l’Ufficio Ricerche storia urbana del Comune di Modena, intende fornire ai cittadini del quartiere e non solo una occasione di approfondimento, di confronto e di convivialità, cercando di coinvolgere chi a San Faustino vive “da sempre” e chi ci è arrivato da altre parti d’Italia e da Paesi di tutto il mondo.

Informazioni sul concorso fotografico a Windsor point- Strada San Faustino 155/ U- tel. 059 345737

Informazioni online sulle conferenze (www.cittasostenibile.it).