Salumi da Re da sabato 30 marzo a lunedì 1 aprile 2019

Sesto raduno nazionale di allevatori, norcini e salumieri all’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR)

POLESINE PARMENSE (PR) – Come accade per il maiale, anche le tradizioni dei mestieri che ruotano attorno al suo allevamento e alla lavorazione delle sue carni vanno preservate, discusse e – se possibile – tramandate nel loro insieme.
Visto il successo e la partecipazione riscontrati nelle edizioni precedenti, per la sesta volta Gambero Rosso e l’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR) uniscono le forze per “Salumi da Re, il raduno nazionale di allevatori, norcini e salumieri”.
Sarà ovviamente un avamposto della cucina italiana e un simbolo della cultura del Culatello come il castello del gusto dei fratelli Luciano e Massimo Spigaroli a ospitare da sabato 30 marzo a lunedì 1 aprile 2019 un evento che chiama a raccolta i protagonisti della migliore produzione salumiera italiana e i grandi nomi della norcineria nazionale, coinvolti in convegni sui temi caldi della salumeria con la partecipazione di esperti del settore, immersi in un’atmosfera di festa punteggiata da degustazioni di salumi con i compagni di bicchiere e di piatto, mostra mercato di specialità norcine, birra, vini e bollicine, prodotti legati alla filiera salumiera.
Testimonial d’eccezione della manifestazione, il nuovo Coordinatore del Comitato Scientifico di Gambero Rosso Academy, nonché maestro indiscusso della ristorazione italiana e volto noto di Gambero Rosso Channel, Igles Corelli, offrirà il proprio contributo su argomenti cruciali come il rapporto tra salumi e ristorazione di qualità.
Nel segno di una filosofia che mira a recuperare le vecchie tradizioni contadine, l’Antica Corte Pallavicina lancia inoltre nell’attesa l’appello AAA Cercasi Porcaro, figura dedita al pascolo dei maiali nel bosco, ormai scomparsa dal mondo rurale e dalla filiera norcina che i fratelli Spigaroli ambiscono però a riportare in auge. Esaminati da Massimo Spigaroli in persona, i curricola verranno attentamente valutati per individuare il candidato vincitore, che parteciperà alla tre giorni in un convegno dedicato a questo antico lavoro legato alla salumeria, con la possibilità di esprimere il proprio pensiero sul ruolo del porcaro e di confrontarsi con gli altri protagonisti della filiera norcina.
Più ricco che mai, il programma si apre sabato 30 marzo con l’inaugurazione del mercato dei salumi e iniziative come la Preparazione della cicciolata sull’aia, la quinta edizione del concorso “Il panino teenager: una cosa buona tra le mani”, riservato agli studenti degli istituti alberghieri, laboratori didattici, corsi di cucina, convegni-degustazione e chiacchiere su temi quali le certificazioni DOP e IGP, i tagli meno nobili e le antiche razze.
Nella seconda giornata – impreziosita dal momento clou della presentazione della “Salumi da Re Hall of Fame” – sono previsti ancora incontri e degustazioni su argomenti quali gli abbinamenti eccellenti, i salumi ottenuti dalla coscia del maiale e da carni non suine, gara di taglio del prosciutto a mano e a macchina e la premiazione alle migliori salumerie dell’Emilia Romagna.
La kermesse termina lunedì 1 aprile con la grande festa “Centomani, di questa terra”, organizzata dall’associazione CheftoChef che vedrà coinvolti in cooking show, talk show, e dibattiti tutti i migliori cuochi dell’Emilia Romagna e i protagonisti del food in generale.
A margine della manifestazione, eventi e iniziative collaterali come Street pig food – street food con i derivati del maiale – Mercatino gourmet con stand di norcini, aziende di prodotti e accessori legati alla norcineria, Recinto con i suini bianchi e neri, Degustazione di vini, birre artigianali e salumi delle aziende aderenti, Pranzi e cene nel ristorante stellato Antica Corte Pallavicina e nel ristorante del Buon Ricordo Al Cavallino Bianco, Visite al Museo del Culatello e del Masalén e Po Forest, un affascinante percorso a piedi alla scoperta del bosco di golena del Po.

Salumi da Re: torna la tre giorni dedicata alla migliore norcineria italiana

L’evento organizzato da Gambero Rosso e Antica Corte Pallavicina riunisce per il sesto anno le eccellenze della filiera salumiera made in Italy

Antica Corte Pallavicina a Polesine Parmense-Zibello (PR)
30 marzo-1 aprile 2019

Dal 30 marzo al 1^ aprile torna Salumi da Re, la manifestazione organizzata da Gambero Rosso e Antica Corte Pallavicina giunta alla sua sesta edizione. Una tre giorni per degustare e scoprire nuovi prodotti, ma soprattutto per approfondire in una cornice unica i temi legati alla norcineria italiana di qualità. Testimonial d’eccezione di questa edizione lo chef Igles Corelli, Coordinatore del Comitato Scientifico di Gambero Rosso Academy.

Salumi da Re sottolinea l’importanza che la filiera salumiera italiana rappresenta per il settore agroalimentare del Paese. Focus specifici sui vincoli imposti dai disciplinari e di come questi possano influenzare le scelte dei singoli salumifici; gli allevamenti e le figure professionali correlate: saranno questi i principali argomenti che animeranno i convegni previsti nella tre giorni dedicata ai salumi. A sottolineare l’importanza una filiera di qualità, per questa edizione i fratelli Spigaroli hanno lanciato una sfida: la ricerca di un porcaro, un mestiere praticamente scomparso per riprendere l’antico uso di far pascolare i maiali nel bosco. Si parlerà inoltre di salumi realizzati con le carni meno nobili e di quelli ottenuti da carni non suine, del loro ruolo nella ristorazione e dei “compagni di viaggio” (dal pane alle spezie, fino al miele).

Per la prima volta sarà presentata la “Salumi da Re Hall of Fame”: un vero e proprio olimpo della norcineria italiana dedicato alle aziende che sin dalla prima edizione si sono contraddistinte per l’eccellenza della loro linea produttiva, contribuendo così a rendere Salumi da Re un punto di riferimento per addetti ai lavori e appassionati.

Non mancheranno il concorso “Il panino teen-ager: una cosa buona tra le mani”, alla sua quinta edizione e, per il terzo anno consecutivo, la Gara di taglio del prosciutto a mano e a macchina. La mostra mercato darà inoltre l’opportunità di assaggiare, degustare e acquistare specialità norcine e tutto ciò che è coinvolto nella filiera salumiera accompagnato da birra artigianale, vini e bollicine.

La tre giorni si concluderà con la festa “Centomani, di questa terra”, organizzata dall’associazione CheftoChef Emilia-Romagna Cuochi in cui chef, produttori, gourmet ed esperti in materia agroalimentare si confronteranno sul futuro del cibo.

“Salumi da Re è diventata la manifestazione più attesa da operatori di settore, chef e stampa” afferma il Presidente Paolo Cuccia, “Gambero Rosso è da sempre al fianco degli artigiani e delle aziende di eccellenza del made in Italy per approfondire e analizzare gli aspetti del comparto agroalimentare e valorizzarne le potenzialità di crescita e apertura verso i mercati globali.”

Per scaricare il programma completo: http://www.salumidare.it