Salotto ai Giardini, gran finale con un doppio concerto

Domenica 25 agosto alle 19 “Musica ponte fra i popoli” e alle 21 “Sacris et profanis”

MODENA – L’esibizione di ragazzi e ragazze dell’ensemble del progetto “Musica ponte tra i popoli” alle 19, la visita in centro “Effetto notte” alle 19.30, il concerto “Sacris et profanis” alle 21. Per il gran finale a ingresso libero del “Salotto in piazza… ai Giardini”, domenica 25 agosto la rassegna curata dal Salotto Aggazzotti, ospite dei “Giardini d’Estate” di Studio’s nell’ambito dell’Estate modenese del Comune, raddoppia i concerti e propone, tra i due momenti musicali, un minitour fra i luoghi del cuore cittadino legati a immagine e fotografia a cura delle guide di “Arianna”. E dalle 20 dà spazio a “Pizza e Solidarietà”, a favore di Ant per iniziativa di Italpizza.

Ai Giardini Ducali di Modena in corso Canalgrande, l’antico parco estense del centro storico, gli spettacoli di domenica 25 agosto, come sempre a ingresso libero e gratuito, hanno inizio alle 19. Per un concerto salgono sul palco i giovani che hanno partecipato al terzo “Festival della musica giovane del Mediterraneo”, in collaborazione con Acli Arte e Spettacolo. L’iniziativa, partita dalla scuola Ipsia di Forlì – Cesena, ha coinvolto scuole di musica di Italia, Montenegro, Macedonia, Albania, Serbia, Kosovo, Spagna, Romania, Slovenia, Bosnia-Erzegovina. Fra i partner 2019 anche il prestigioso Athens Conservatoire of Music, la più importante istituzione musicale in Grecia, dove si formò la grande Maria Callas. Tutti insieme per incrementare il dialogo fra singoli e Paesi, rafforzare legami fra diverse regioni d’Europa, perseguire attività che rafforzino pace e solidarietà nelle comunità e soprattutto fra i giovani.

Alle 19.30 parte, con ritrovo alla Palazzina dei Giardini Ducali, la visita guidata. Quindi, alle 21, ha inizio “Sacris et profanis”, l’ultimo spettacolo musicale di questa rassegna, mentre l’Estate ai Giardini proseguirà ancora anche in settembre.

Sacris et profanis è un concerto di Maurizio Tirelli, storico collaboratore di Andrea Mingardi e protagonista della musica italiana cantautorale e pop rock, che propone un percorso che va da sonorità appartenenti a mondi antichi e sacri a profane note contemporanee. Con Tirelli al piano suonano Daniele Donadelli (fisarmonica), Gen Llukaci (violino), Stefano Chiesi (contrabbasso), e Renato Negri (organo).

Bach, Sakamoto, Morricone, Piazzolla, Berstein, Brahms, Dvorak, fino ai Beatles e a Piovani, particolarità del concerto è l’arrangiamento di brani appartenenti a mondi musicali lontani, sonorità proprie della musica sacra contaminate con autori contemporanei, per un effetto di grande suggestione e fascino.

Come tutti gli spettacoli del “Salotto in piazza… ai Giardini”, a cura del Salotto Aggazzotti, anche quelli di domenica 25 agosto si svolgono nel verde dei Giardini Ducali e sono a ingresso libero. In caso di maltempo si svolgono (stesso giorno e stessa ora) al vicino Teatro Tempio, di fianco alla chiesa, in viale Caduti in guerra.

“Sono veramente contenta – ha detto Sabrina Gasparini, organizzatrice delle serate e direttrice del Salotto Aggazzotti – dell’esito di questa decima edizione della nostra rassegna, perché per una associazione culturale raggiungere 10 anni di attività costante non è poco, e ringrazio chi mi ha affiancato, chi ci ha creduto e chi ci ha sostenuto. E il pubblico sempre numeroso, attento e rispettoso, sicura che l’ultima data dell’edizione 2019 rappresenterà un altro bel momento di socialità e cultura”.

Programma completo dell’Estate modenese (www.comune.modena.it/estate2019).