Sabato 2 aprile alla Giana Anguissola presentazione di “Donne delinquenti” di Michela Zucca

7

PIACENZA – Sabato 2 aprile, alle 16.30, presso la Biblioteca Giana Anguissola in vicolo San Pietro, Michela Zucca presenterà il libro “Donne delinquenti: storie di streghe, eretiche, ribelli, rivoltose, tarantolate” (Simone Edizioni), pubblicato nel 2021. L’autrice, antropologa, ha svolto il suo lavoro di campo fra gli sciamani in Amazzonia. Si occupa di storia delle donne, culture popolari, civiltà delle montagne e di restanza. Ha fondato l’Associazione Sherwood con cui organizza gli arkeotrekking sui sentieri delle Madri Antiche nel bacino del Mediterraneo e promuove la ricerca sulle comunità egualitarie per cercare soluzioni di sopravvivenza alla crisi climatica.

Il volume racchiude un’affascinante ricostruzione della storia delle streghe e delle donne “contro”, – come è scritto nella retrocopertina – nel tentativo di verificare, attraverso la raccolta e l’esame di miti e leggende, di racconti e di modi di dire, dell’iconografia sacra e profana, dell’interpretazione che dei fatti hanno dato e danno gli abitanti delle montagne italiane, quali tracce la loro religione animista e i loro culti di trance abbiano lasciato nella cultura popolare.

In questo lavoro l’analisi e la comparazione delle fonti (documentarie, iconografiche, mitiche, leggendarie, orali e archetipe) testimonia, infatti, di una civiltà sciamanica precristiana parallela alla cultura urbana e poi apertamente in contrapposizione a questa, che ha combattuto una lunga guerra per sopravvivere, il cui ricordo è ancora vivo nella memoria della gente dei monti. “Una storia trascurata dalla storiografia ufficiale – commenta Michela Zucca – ma necessaria per andare alle radici del nostro immaginario collettivo”.

L’evento rientra nella rassegna delle iniziative organizzate dal Comune di Piacenza in occasione dell’8 marzo, Giornata internazionale della Donna: www.comune.piacenza.it/novita/notizie/8-marzo-giornata-internazionale-della-donna.

Per accedere occorre seguire le recenti normative anti-Covid: green pass di base e mascherina Ffp2.