“S3 PhD Video Contest”: premiati sei dottorandi dell’Ateneo

29

Organizzata dall’AREA S3 di ART-ER, l’iniziativa nasce per mettere in luce i progetti delle giovani promesse della ricerca

PARMA – Hanno riscosso successo i video presentati dai dottorandi dell’Università di Parma alla prima edizione del premio “S3 PhD Video Contest – Valorizza il tuo progetto di Dottorato”: ben 6 dei 10 premiati sono infatti giovani promesse della ricerca dell’Ateneo, alcuni dei quali già impegnati in progetti con istituzioni di ricerca nazionali e internazionali.

Tra i temi di ricerca trattati, superfici antibatteriche e antivirali anche in risposta a COVID19, assorbimento di CO2 e nuove terapie antitumorali.

I sei premiati sono:

· Carmine Borelli, dottorando in Fisica con la tesi Sviluppo di sensori per radiazione UV-C a base di nuovi ossidi semiconduttori, in collaborazione con Imem – Istituto dei Materiali per l’Elettronica ed il Magnetismo (video);

· Lara Faccani, dottoranda in Scienza e Tecnologia dei materiali (corso in convenzione con Istec CNR e Università di Cape Town – South Africa) con la tesi Tessuti ceramizzati vs microorganismi (video);

· Anna Valentina Luparelli, dottoranda in Scienze degli Alimenti con la tesi Valorizzazione di sottoprodotti agroalimentari tramite insetti: estrazione, caratterizzazione, proprietà ed applicazioni di lipidi, proteine echitina (video);

· Serena Pantalone, dottoranda in Biotecnologie e bioscienze con la tesi Studio delle caratteristiche intrinseche, risk assessment e applicazione del biochar in suolo (video);

· Giulia Remaggi dottoranda in Scienze del Farmaco con la tesi Test innovativo per valutare l’effetto di interferenti endocrini sulla funzione tiroidea in relazione al genere (tesi collegata a un progetto Horizon 2020) (video);

· Eleonora Uriati dottoranda in Fisica con la tesi La terapia fotodinamica per il trattamento delle cellule tumorali, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Tecnologia (video).

Grazie al successo dei loro video, i sei dottorandi potranno avere accesso a un percorso di coaching personalizzato sulle scelte di carriera post-doc realizzato dai referenti di ART-ER Area S3 e a un evento di formazione di scientific public speaking oltre che a un momento di matching one-to-one con imprese regionali selezionate.

Oltre ai 6 vincitori, Kelly Bugatti (dottoranda in Scienze del Farmaco, delle Biomolecole e dei Prodotti per la Salute, video), Emanuele Ghio (dottorando in Ingegneria Industriale, video) e Alberto Morenghi (dottorando in Fisica, video) hanno presentato video sui loro lavori rispettivamente su nuovi approcci diagnostici e terapeutici rispetto ai meccanismi di comunicazione intercellullare, additive manufacturing e applicazioni del grafene.

Alla prima edizione del contest, organizzato dall’AREA S3 di ART-ER e finalizzato a valorizzare i progetti di dottorato di studenti delle Università dell’Emilia Romagna, sono giunte 20 candidature delle quali 9 da dottorandi provenienti dall’Università di Parma.

Nei 3 minuti del loro video i dottorandi hanno potuto descrivere gli aspetti principali della loro tesi rivolgendosi in particolare alle migliaia di utenti iscritti alla piattaforma EROI – Emilia Romagna Open Innovation (https://emiliaromagnaopeninnovation.aster.it/).

Per vedere tutti i video premiati, dopo essersi registrati a EROI, la piattaforma digitale di Open Innovation della Regione Emilia Romagna che vede tra i propri animatori il Tecnopolo di Parma (UO Ricerca e Trasferimento Tecnologico) si può visitare questo sito: https://emiliaromagnaopeninnovation.aster.it/discussioni/discussioni-topic/partecipa?id=67