Rodarissimo. Girandole di storie per giocare il 16 gennaio a Reggio Emilia

53
Teatro dell’Orsa, Rodarissimo

Lo spettacolo dedicato al genio di Gianni Rodari, che intreccia l’arte della parola alla musica dal vivo, sarà presentato al Teatro Cavallerizza ospite della Stagione de I Teatri, nell’ambito del progetto Sciroppo di teatro a cura di ATER Fondazione

REGGIO EMILIA – «Una girandola di storie accompagnate dalla musica, che corrono sul filo del telefono dove i protagonisti sono tutti in viaggio. Miracoli di invenzione ispirati alle Favole al telefono e a Tante storie per giocare. Sul palco un pianoforte strampalato e un telefono gigante. Parole e note ci fanno camminare su strade che portano in nessun luogo, dove le marionette tagliano la corda, le conchiglie sbadigliano e i tamburi fanno ballare civette e briganti. Un inno divertente al genio di Gianni Rodari»: Monica Morini del Teatro dell’Orsa introduce Rodarissimo. Girandole di storie per giocare, spettacolo di cui è protagonista, con musiche al pianoforte di Gaetano Nenna, che sarà in scena domenica 16 gennaio alle ore 16 al Teatro Cavallerizza di Reggio Emilia.

Rodarissimo, ideato per bambini dai 5 anni d’età, è ospite della Stagione de I Teatri e parte del progetto di welfare culturale Sciroppo di teatro a cura di ATER Fondazione, grazie al quale è possibile andare a teatro con la ricetta del pediatra: in ventuno comuni dell’Emilia-Romagna i bambini e le bambine dai 3 agli 8 anni, assieme ai loro accompagnatori, possono andare a teatro con un voucher fornito da pediatri e farmacisti a soli 2 euro a spettacolo.

«Rodarissimo. Girandole di storie per giocare accende la partecipazione del pubblico» spiega il regista Bernardino Bonzani in merito allo spettacolo che si avvale degli oggetti di scena di Franco Tanzi «Un’iniezione di allegria, un antidoto contro l’assuefazione da schermi piccoli e grandi, televisori e cellulari, un fuoco di artificio per risvegliare la fantasia. In questa collana di storie accompagnate dalla musica si incontra Giovannino Perdigiorno nel paese con le esse davanti, Pulcinella nel paese dei gatti o Alice Cascherina che cade ovunque, anche in mare».

«Le storie servono proprio perché sembrano non servire a niente» conclude Monica Morini citando Gianni Rodari «Servono all’utopia, alla musica, alla matematica, a completare l’uomo e non solo al fantasticatore».

Ingresso unico € 6. Con la formula Sciroppo di teatro € 2.

Acquisto biglietti: https://www.vivaticket.com/it/biglietto/rodarissimo/172524.

Informazioni: https://www.iteatri.re.it/spettacolo/rodarissimo-2/.

Info sul Teatro dell’Orsa: www.teatrodellorsa.com.