Riparte una nuova stagione di musica dal vivo nel Teatro dei Condomini di Santarcangelo di Romagna

15
ValeriaMagnani

SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN) – WoMen! In questo modo gli organizzatori Paolo Lombardini, Serena Bartolini e Gabriele Guidi, rispettivamente proprietari e gestore del locale clementino e la direzione artistica curata da Franco Fabbri di The Slow Side, Ciro Saragnese e Roberta Minchillo di radio Albatro, hanno voluto intitolare la rassegna d’autunno del Teatro dei Condomini di Santarcangelo.

Si riprende così a far musica in questo posto unico, intriso di storia, cultura e colmo di bellezza, con una serie di concerti in cui emerge la figura femminile, con artiste di primordine del panorama regionale e nazionale. Si comincia domenica 6 novembre alle 21.00, con Violin Sax Trip Duet, Please Not only Jazz, ossia Valeria Magnani al violino, chitarra e voce e Luca Quadrelli al sax, che ci propongono un vasto repertorio capace di accompagnare la serata con eleganza e ricercatezza.

Con Please Not only Jazz si viaggia dal jazz alla bossanova fino al pop più raffinato, arrivando alla deep house, lounge del momento, molto in voga nei club internazionali.

Valeria Magnani è una violinista performer dalle molteplici sfumature e il suo mondo musicale è vario, spazia dal genere classico – che l’ha portata a suonare spesso all’estero con artisti quali Uto Ughi, Roman Kim, Kian Soltani, Francesca Dego, Mirella Freni e altri ancora – a repertori di musica popolare ed elettronica. Dal dicembre 2018 è la cantante e il violino della Mirko Casadei POPular Folk Orchestra e ha collaborato, sia come voce che come violino, con diversi artisti tra i quali i Pooh, Max Gazzè, Ron, Danilo Rea, Paolo Fresu, Ornella Vanoni, Richard Galliano, Eugenio Finardi, Irene Grandi, Frankie HiNRG, Emir Kusturica, Hevia, Skiantos, Davide Zilli, Simone Cristicchi, Paolo Belli, Bandabardò, Modena City Ramblers, Eugenio Martinelli, Marc Ribot, Elodie, Colapesce Dimartino, Francesco Tricarico, Khorakané, Massimo Bubola e molti altri. Proficua è anche la sua collaborazione con diversi dj tra i quali Tommy Vee, Mitch B Deejay, Keller, Fargetta, Simone Cattaneo e molti altri.

Luca Quadrelli si diploma al conservatorio Maderna di Cesena, si avvicina al Jazz e scopre musicisti come Stan Getz, Dexter Gordon e Sonny Rollins che diventeranno i punti di riferimento e veri mentori della sua evoluzione artistica e musicale. Da allora ad oggi ha suonato e collaborato con moltissimi musicisti, in Italia e all’estero tra i quali, solo per citarne alcuni, Luca di Luzio, Marco Tamburini, Fabrizio Bosso e Massimo Manzi, Paolo Fresu, Serge Bichon. Le collaborazioni artistiche si fanno sempre più ampie e nel 2019 partecipa, insieme all’amico e dj Matteo Mandrelli al Festival Americano JAZZ ASPEN SNOWMASS ad Aspen in Colorado, dove hanno aperto i concerti di Sting e John Mayer. Sempre con Matteo Mandrelli partecipa all’incisione del singolo Turn it around cantato dal newyorkese Curtis Richa, già produttore di Jennifer Lopez, John Legend, Craig David. Nel luglio 2022 ha fatto parte dell’album Never give up dell’amico e chitarrista Luca Di Luzio, dove sono presenti musicisti del calibro Randy Brecker, Alain Caron, Rodney Holmes, George Whitty e Steve Thornton.